Messico, ucciso in agguato l’ex nazionale Nacho Flores

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex calciatore messicano Ignacio “Nacho” Flores, di 58 anni, che aveva militato nella Cruz Azul partecipando anche i Mondiali del 1978 in Argentina, è stato ucciso da 27 proiettili che lo hanno raggiunto alla testa, al torace e all’addome, mentre si trovava a bordo di un’auto con alcuni familiari, nella periferia di Cuernavaca. Flores è stato ucciso mentre viaggiava con i suoi due fratelli, a loro volta feriti, e con un bambino di 10 anni che invece è rimasto illeso. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, i sicari hanno inseguito l’auto per vari chilometri prima di passare all’azione, ed hanno aperto il fuoco a circa due chilometri da Cuernavaca. Sul posto i tecnici della polizia scientifica hanno repertato una cinquantina di bossoli di proiettili di vario calibro, ma è ancora tutto da chiarire il movente dell’agguato. Si tenderebbe ad escludere la rapina, dato che i beni degli occupanti del veicolo sono stati trovati tutti intatti. Le condizioni di salute dei fratelli del calciatore sono stazionarie, mentre il bambino di 10 anni avrebbe avuto una crisi nervosa.

Fonte: repubblica.it