Milan, Allegri: “Esonero? Parlarne non ha senso, con l’Udinese…”

© foto www.imagephotoagency.it

UDINESE MILAN ALLEGRI SERIE A – Ancora un tonfo in campionato per il Milan di Massimiliano Allegri, sconfitto nuovamente dall’Udinese per 2-1. I rossoneri rimangono così a quota 3 punti in campionato. Decisivi i gol degli attaccanti Ranegie e Di Natale, ma il Milan ha chiuso la partita in nove uomini per le espulsioni di Zapata e Boateng. Al termine della partita, Massimiliano Allegri, ha rilasciato queste dchiarazioni ai microfoni di Sky Sport commentando così la sconfitta: Credo che parlare del mio esonero non abbia senso in questo momento, io non posso deciderlo. Da parte mia non c’è nessun problema. Sconfitta di oggi? Abbiamo fatto una buona partita, dobbiamo migliorare in diverse situazioni sopratutto in questo momento in cui tutto gira storto“.

“Abbiamo iniziato bene la gara con diverse occasioni favorevoli. La squadra deve stare serena, il campionato è appena iniziato. Cercheremo di fare i tre punti già da mercoledì. Dopo i primi venti minuti abbiamo perso diverse palle a centrocampo. Tra le tre sconfitte che abbiamo fatto dobbiamo migliorare in quelle situazioni dove abbiamo preso gol”.

“Cercheremo di migliorare sperando che possano arrivare i risultati. Mi dispiace sentir parlare dei calciatori che sono andati via in estate: adesso non ci sono più. C’è una nuova squadra, sapevamo che non era facile assemblare subito giocatori nuovi. Piano piano la squadra sta crescendo, sono sereno”.

Boateng? Sta giocando con un problema alla mano. E’ un giocatore importante. Vittima o colpevole? Non mi sento nè vittima nè colpevole. Oggi ho visto la squadra giocare con coraggio, seppur in nove uomini per una parte del match”.