Milan, il futuro di Yonghong Lì: Borsa, nuovo stadio e pareggio di bilancio

han li yonghong li fassone milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il futuro del Milan spiegato da Fassone. Tutti gli obiettivi dei rossoneri di Yonghong Lì: stadio, pareggio di bilancio, ecc

Il nuovo Milan di Yonghong Lì per molti è un’incognita ma il proprietario cinese del club rossonero sembra avere le idee chiare. Il patron ha già immesso nel club, di tasca sua, 49 milioni di euro dei 60 pattuiti dopo il passaggio di proprietà, per coprire i buchi di bilancio (27 milioni erano stati già versati entro settembre) e ora guarda il futuro. Il club milanista ha un rosso in bilancio di 32,6 milioni di euro e il bilancio è stato approvato ieri con la maggioranza, con l’astensione della piccola azionista Cristina Raimondi. Secondo “La Gazzetta dello Sport” il numero uno rossonero ha in mente alcune novità per il futuro del club.

L’obiettivo numero uno di Yonghong Lì è quello di puntare al pareggio di bilancio nel 2020 senza tralasciare l’opzione di sbarcare su una Borsa asiatica. I rossoneri rifinanzieranno il debito con il Fondo Elliott di 303 milioni di euro (180 di Yonghong Lì, 123 del club) con l’ausilio di Bgb Weston e pensano anche a un utile nel 2021, ammettendo però di essere in ritardo sulle partnership in Cina. I rossoneri interromperanno il contratto con Adidas e firmeranno con Puma (contratto meno ricco ma con più bonus) e potrebbero pensare alla costruzione del nuovo stadio anche se Fassone ha confermato la preferenza legata a San Siro (la decisione verrà presa dopo aver analizzato anche il pensiero dei tifosi).