Milan, Galliani: «Barcellona, sfida infinita»

© foto www.imagephotoagency.it

CHAMPIONS LEAGUE BARCELLONA MILAN GALLIANI – Ci sarà gran parte del mondo sportivo davanti alla tv per seguire Barcellona-Milan, sfida di cartello per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Ennesima sfida contro i blaugrana per la squadra di Massimiliano Allegri: «È bellissimo ritrovare il Barcellona, è la nostra squadra. Ci incontriamo dall’89 a ogni fase della Coppa, è infinita la serie di sfide in questi anni. Mi auguro di poter tornare qui anche l’anno prossimo, ma la cosa davvero importante è essere sempre in Champions», ha dichiarato, come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’amministratore delegato rossonero, che non rischia alcun pronostico, ma fa il bilancio della situazione: «Bisogna ripetere l’andata, ovvio. Io penso e mi auguro che si possa fare una grande prestazione. Questa gara arriva al momento giusto: quello che abbiamo fatto in questo periodo è qualcosa di straordinario. Consigli ai nostri giovani? Nonostante l’età hanno dimostrato in campionato e all’andata col Barça di non sentire il peso della maglia o di San Siro, che è uno stadio simile al Camp Nou».

Infine, un pensiero per Pazzini, out per infortunio, Berlusconi, ricoverato a Milano per un problema ad un occhio, e Messi: «Peccato perché era in un momento magico e quell’intervento ce lo ha tolto. Se non ho fatto commenti dopo la partita è perché sono molto amico con Preziosi. In caso contrario forse avreste sentito anche la voce del Milan. Gli occhi li abbiamo tutti per vedere rigori, falli e tutto il resto,ma per rispetto di Preziosi non dico nulla. Berlusconi? La vittoria del Milan e qualche sconfitta gli hanno allietato le giornate. Messi? È un mostro, speriamo che stavolta si riposi».