Connettiti con noi

Editoriale

Milan tra Investcorp e Scudetto: la primavera da sogno rossonera

Pubblicato

su

milan

Il momento più felice nell’ultimo decennio di casa Milan: l’arrivo di Investcorp e la pole position Scudetto fanno sognare i rossoneri

Non c’è che dire, il momento del Milan è uno di quelli da far brillare gli occhi e illuminare le giornate meneghine ancor più del sole primaverile.

Il grande giorno per il passaggio di proprietà nelle mani di Investcorp si avvicina sempre più, rendendo febbrili le ore del popolo rossonero che già sogna un prossimo calciomercato da fantascienza. Ma in questi casi, è sempre meglio andarci cauti perché si tratta pur sempre di un fondo speculativo.

Chiaro che il miliardo e spiccioli abbondanti di Euro messo sul piatto dalla società del Bahrain faccia lievitare il pensiero comune. Ma il mantra di ogni fondo che si rispetti è e resterà sempre il profitto. Esattamente come fece Elliott quando acquistò il Diavolo e che ora dovrebbe incassare una cifra intorno ai 300 milioni di nuda e cruda plusvalenza (reale e non fittizia…).

L’investimento proposto da Investcorp rifletterà però con ogni probabilità un salto di qualità anche nel progetto tecnico. Dunque con ambizioni europee più che legittime, ma sempre con un occhio ai conti. Immaginare una deriva della Serie A in stile Ligue 1, con il Milan a fare le veci dominanti del Paris Saint Germain, resta oggettivamente scenario poco credibile.

LE 5 COSE CHE NON SAPETE SU INVESTCORP – VIDEO

Ma a proposito di campionato, ecco che i sogni primaverili di casa rossonera potrebbero avverarsi anche più squisitamente sul piano sportivo. La batosta subita dall’Inter al Dall’Ara ha d’improvviso rimesso i ragazzi di Pioli in pole position nella rincorsa a quello Scudetto che manca dal 2011.

Con oltretutto il gustoso pensiero di raggiungere i cugini a quota diciannove titoli e al contempo impedire ai nerazzurri di apporre sul petto l’agognata seconda stella. Quattro partite, dieci punti e il coraggio di continuare a sognare è tutto ciò che manca.