Milan-Ludogorets precedenti: rossoneri sempre vincenti con bulgari a San Siro

© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Ludogorets: solo vittorie in casa contro formazioni bulgare per i rossoneri. E la peggior sconfitta fu un “semplice” 2-0, ben 30 anni fa

Milan-Ludogorets, retour match dei sedicesimi di Europa League si presenta come poco più dii una formalità dopo il 3-0 dell’andata con cui i rossoneri hanno espugnato il terreno della squadra bulgara. E a dar manforte agli uomini di Gattuso sono anche le statistiche del passato nelle coppe Europee. Guardando i precedenti con formazioni bulgare, il Milan vanta negli 11 confronti (fra casa e fuori), 8 vittorie, 2 pareggi ed una sconfitta, con il ruolino delle reti che indica un positivissimo 28-9. Guardando soltanto il bilancio dei confronti casalinghi, 5 vittorie su altrettanti confronti a San Siro, con appena 3 subite a fronte di ben 17 messe a segno. Di contro i bulgari del Ludogorets, vantano appena 3 confronti con squadre italiane in assoluto, equamente diviso con una vittoria, un pari ed una sconfitta, 4-6 il ruolino delle reti a sfavore. I bulgari però nell’unico confronto con un’italiana, la Lazio in Europa League 2013-14, dopo il pari casalingo per 3-3, furono corsari all’Olimpico con un 1-0 finale che permise il passaggio agli ottavi. La peggior sconfitta casalinga del Milan nelle coppe fu il rovescio per 2-0 contro l’Espanyol nella Coppa Uefa 1987/88, avvenuto sul neutro di Lecce in conseguenza della squalifica dello stadio milanese per incidenti provocati dai tifosi. Ma quella sconfitta fu “dolce”: nel maggio 1988 i rossoneri, dopo una rincorsa durata mesi, si aggiudicarono il tricolore, battendo il Napoli nel match infuocato del San Paolo per 3-2.

Milan-Ludogorets precedenti: curiosità

Nella storia delle coppe europee il Milan ha superato il turno 15 volte su 16 dopo aver vinto in trasferta all’andata. L’unico precedente sfavorevole si registrò in occasione della Supercoppa Europea 1994, quando, dopo aver battuto il Parma al Tardini per 1-0, vennero superati a San Siro per 2-0 dagli emiliani che si aggiudicarono il trofeo. Quando invece il Milan ha vinto per 3-0 all’andata e fuori casa, ha sempre passato il turno. Il Ludogorets invece, è sempre stato eliminato dopo aver perso in casa l’andata, 4 volte su 4. Matteo Musacchio (Milan), Cicinho e Jody Lukoki (Ludogorets), sono i giocatori in diffida delle due compagini: il prossimo cartellino giallo gli costerà la squalifica per il match successivo. Tra le fila bulgare milita il difensore Cosmin Moţi che disputò 4 gare in Serie A con la maglia del Siena nella stagione 2008/09. Il direttore di gara, lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco, internazionale dal 2004, non ha mai “fischiato” il Milan. ha invece diretto il Ludogorets nei play-off di Champions League 2016/17, nel match esterno sul terreno del Viktoria Plzeň, concluso con il pareggio per 2-2.