Milan, Robinho: “Balotelli ha ragione, a Manchester si vive male”

© foto www.imagephotoagency.it

Robinho dà  forza alle dichiarazioni di Mario Balotelli sullo stile di vita di Manchester.
L’attaccante del Milan, in maniera indiretta, chiama in rossonero il giovane attaccante italiano, scontento della sua condizione al City: “Non mi sorprende che Mario si trovi male a Manchester, non è il primo giocatore che incontra difficoltà  in quella città  – ha dichiarato Robinho, come riporta il Corriere dello Sport – . Io però non so alla fine cosa deciderà  di fare, se andrà  via o rimarrà . La scelta è sua, anche se confesso che lo capisco: lì non si vive bene. Kakà  è veramente un amico. Conosco bene che parentesi fantastica ha avuto nel Milan e come stia vivendo quest’esperienza al Real Madrid. Se viene qui, sarò molto felice anche se non sarà  facile ripetere quello che ha fatto nella sua prima esperienza rossonera. Cassano? E’ un mio grande amico e spero davvero che rimanga con noi. Lo considero un ottimo giocatore e ritengo che abbia avuto un suo ruolo molto importante nella vittoria dello scudetto del Milan con i suoi goal e con i suoi assist. No, non deve andarsene. La Supercoppa? Questa è una partita doppiamente importante: per il trofeo che assegna e per l’avversario che affrontiamo. Siamo preparati e convinti di poter vincere anche se rispettiamo l’Inter. Per imporci abbiamo un solo modo: giocare al meglio. Da questa stagione mi aspetto di vincere tutto perchè siamo una squadra con elementi importanti. In panchina sono triste? Sì è vero, ma rispetto il ruolo dell’allenatore e lavoro ogni giorno per poter essere titolare. Il ruolo? Da trequartista devo tornare di più, mentre giocando da punta non ho certi obblighi. Non ho preferenze”