Mirabelli avvisa Montella: «Non possiamo più sbagliare. Kakà? Porte aperte»

Iscriviti
mirabelli milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan affronterà l’Austria Vienna in Europa League. Il ds Mirabelli ha parlato della sfida, di Kakà e del momento rossonero

Il Milan scenderà in campo per affrontare l’Austria Vienna in Europa League. Massimiliano Mirabelli, ds rossonero, ha parlato a “Sky Sport” prima della sfida contro gli austriaci. Il ds ha parlato di Kakà, del momento dei rossoneri e delle critiche verso la proprietà cinese: «Kakà è stato un grande giocatore per il Milan e lo è tuttora anche se deve decidere cosa fare da grande. Uno come lui avrà sempre una porta aperta nel Milan, è rimasto ancora nei cuori della gente. Bandiere? Abbiamo preso della gente che ci serviva come Gattuso, Baresi e gli altri. Ancora non sappiamo cosa farà da grande e questi sono discorsi prematuri. Il Milan deve voltare pagina? Non si può più sbagliare perché siamo ancora dentro alle tre competizioni con la Coppa Italia che naturalmente deve ancora iniziare. Dobbiamo fare dei passi in avanti importanti nonostante le difficoltà incontrate negli ultimi mesi e dobbiamo fare non bene ma benissimo per recuperare».

Prosegue il ds rossonero: «Il Milan deve fare il Milan? Certo! Io mi rovino le settimane quando perdiamo. Non dobbiamo abituarci alle sconfitte, deve essere qualcosa che accade di rado e invece quest’anno è accaduto troppo spesso: siamo il Milan e dobbiamo comportarci da Milan. Preoccupazioni attorno alla proprietà del Milan? Non c’è bisogno di posizioni ufficiali perché dal pre-closing ad oggi se ne sentono e se ne scrivono di tutti i colori. Come ha detto Berlusconi atteniamoci ai fatti e la proprietà ha sempre fatto il suo dovere, rispettando tutte le scadenze. Pensiamo alle cose concrete e pensiamo a metterci sul giusto binario a livello sportivo».