Connettiti con noi

Juventus News

MLS All Stars-Juventus 4-6 (dcr), amichevole 2018: pagelle e tabellino

Pubblicato

su

favilli juventus primavera

MLS All Stars-Juventus, amichevole estiva 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È finita con la vittoria della Juventus ai calci di rigore (dopo l’1-1 maturato nei novanta minuti) la 23° edizione dell’All Star Game MLS che metteva di fronte i migliori giocatori della Major League selezionati dal pubblico e la formazione di Massimiliano Allegri, in uno degli impianti più avveniristici degli Stati Uniti: il “Mercedes-Benz Stadium” di Atlanta. Dopo una prima frazione di gioco conclusasi già in parità per 1-1, grazie alle reti ravvicinate di Favilli e Martinez, e caratterizzata da una grande vivacità e ricchezza di occasioni, la seconda frazione, contraddistinta da una girandola di cambi continua, si rivela meno tattica e più “libera” da schemi, con lo spettacolo che ne beneficia esponenzialmente. Ed è proprio la formazione di Martino ad andare più volte vicina al gol del vantaggio, favorita anche dalla giovanissima età media dei giocatori mandati in campo da Allegri. Dopo 93′ di gioco, nei quali si è mantenuto il pareggio per 1-1, sono stati, però, i calci di rigore a sancire la squadra vittoriosa del prestigioso incontro: decisivi, infatti, sono stati gli errori di WrightPhilips e il rigore (il quinto della serie) realizzato da De Sciglio, dopo l’en plein dei suoi compagni.

https://www.youtube.com/watch?v=TYomLZJspe0

MLS All Stars-Juventus 4-6 (dcr): tabellino

Marcatori: 21′ pt, Favilli (J), 26′ pt, Martinez (AS)

MLS ALL STARS (4-2-3-1): Guzan 6 (1′ st, Steffen 6); Murillo 6, Ciman 5 (1′ st, Hedges 6), Calvo 5.5 (33′ pt, Davies 6.5), Long 5 (17′ st, Parkhurst 5.5); Adams 5.5 (33′, dos Santos 5.5) (17′ st, Zahibo 6); Ring 6 (1′ st, Valeri 6.5); Piatti 6.5 (32′ st, Barco 6.5) (17′ st, Quintero 6), Almiron 6.5(1′ st, Sanchez 5.5), Vela 5.5 (35′ st, Zusi ng); Martinez 6.5 (32′ pt, Giovinco 6) (17′ st, Wright-Philips 5.5). Allenatore: Gerardo Martino

Juventus (4-3-3): Szczesny 5.5 (1′ st, Perin 6); Cancelo 7, Rugani 5, Barzagli 6 (1′ st, Benatia 6.5), Alex Sandro 6 (1′ st, De Sciglio 6); Pjanic 6 (1′ st, Kastanos 6), Emre Can 6 (1′ st, Fernandes 6), Khedira 5.5 (1′ st, Fagioli 6.5); Pereira 6.5 (1′ st, Beruatto 6), Favilli 6.5(1′ st, Beltrame6.5) , Bernardeschi 6 (1′ st, Clemenza 6). Allenatore: Massimiliano Allegri

Arbitro: Robert Sibiga

Note: Ammonizioni: Alex Sandro (J), Fernandes (J)

MIGLIORE IN CAMPO – ALL STARS MLS:

Martinez 6.5: come i suoi compagni ha un tempo limitato per dimostrare di incarnare ancora il vecchio spirito granata e il colombiano ha il merito di recuperare lo svantaggio dei suoi, con un colpo di testa ravvicinato. Oltre a questo, si muove bene tra le linee, dimostrando di godere di una buona forma

PEGGIORE IN CAMPO – ALL STARS MLS:

Ciman 5: insieme ai compagni di reparto, è uno dei peggiori, soprattutto nel primo tempo. Numerosi sono gli errori nei tempi di intervento, così come le chiusure, non sempre perfette e puntuali

MIGLIORE IN CAMPO – JUVENTUS:

Cancelo 7: giocatore dal talento indiscusso, rimane in campo per quasi 70′ e, pur cambiando posizione a volte più arretrato, a volte più avanzato, concede sempre una dose di spettacolo ai limiti dello straordinario. Se confermerà questa forma tutto l’anno, il terzino ex Inter si rivelerà uno degli acquisti più importanti delle ultime campagne acquisti juventine

PEGGIORE IN CAMPO – JUVENTUS:

Rugani 5: troppo molle in gran parte degli interventi nei quali è stato chiamato in causa, dimostra di essere ancora un po’ troppo distratto. Ha sicuramente molta strada da fare se vorrà insidiare il posto dei titolarissimi


MLS All Stars-Juventus: diretta live e sintesi

Quinta coppia di rigoristi: De Sciglio Gol

Quarta coppia di rigoristi: Fernandes Gol; WrightPhilips Sbagliato (palo)

Terza coppia di rigoristi: Kastanos Gol; Valeri Gol

Seconda coppia di rigoristi: Beltrame Gol; Yotun Gol

Prima coppia di rigoristi: Fagioli Gol; Zusi Gol

Con l’assenza dei tempi supplementari, ecco i calci di rigore che stabiliranno la vincente della 23° edizione dell’All Star Game MLS

SINTESI SECONDO TEMPO: La seconda frazione si apre come si era aperta la prima, con una Juventus che lascia campo aperto agli avversari. Fin dall’inizio, parte una girandola di cambi davvero sostenuta, da una parte e dall’altra, in modo da far rifiatare e mettere in mostra quanti più giocatori possibili. Naturalmente, con i numerosi cambi effettuati, le squadre prendono più libertà, non seguendo con la stessa dovizia gli schemi di gioco impartiti dai loro tecnici e ne beneficia lo spettacolo. Più corpose e sostanziose sono le occasioni create da Yotun, Elis e Quintero, ma altrettanto buone sono state le prestazioni dei giovanissimi buttati in campo da Allegri in questa seconda frazione. Dopo 93′ finisce 1-1 il match: necessari, dunque, i calci di rigore

48′ – Finisce 11: saranno necessari i calci di rigore per stabilire la vincente del match

46′ – Nei minuti di recupero la Juventus, con Clemenza, su una ribattuta di un calcio di punizione, ha l’occasione per passare in vantaggio, con un pallone che sfiora il palo alla destra di Steffen

45′ – Assegnati 3′ di recupero

45′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Yotun, la sua traiettoria finisce alta sopra la traversa, seppur di poco

41′ – Quintero sbilancia Benatia con il corpo e prova a colpire verso la porta difesa da Perin, ma il suo tiro finisce largo

39′ – Grande occasione capitata sui piedi di Valeri che, lasciato solo in mezzo all’area, colpisce con il destro, riuscendo a superare Perin, ma non Benatia, che si trova ancora una volta sulla traiettoria

35′ – Yotun si invola sulla fascia per poi giocare un gran pallone al centro dell’area per Elis che, di prima intenzione, devia con il piatto, bloccato da un intervento di Benatia

33′ – Fuorigioco fischiato a Clemenza

31′ – Pallone in profondità alla ricerca di Wright-Philips, deviato in corner da una deviazione di Rugani

29′ – Esce il miglior giocatore della formazione bianconera, Cancelo, per Di Pardo

27′ – Palla vagante pericolosamente in area juventina, senza che qualcuno riesca ad allontanare

24′ – Ancora Fagioli, con personalità, tenta di portare in vantaggio i suoi con un tiro dalla distanza, bloccato in presa plastica da Steffen

23′ – Yotun conquista un buon calcio di punizione al limite dell’area, sebbene da posizione leggermente defilata

21′ – Cancelo controlla bene ma lascia partire un sinistro decisamente fuori misura, che finisce direttamente in curva

18′ – Clemenza dimostra di essere uno degli elementi più in forma della formazione di Allegri, facendosi vedere con un buon destro, bloccato da Steffen

17′ – Altri cambi: entrano Yotun, Quintero, Zahibo, Parkhurst, Wright-Philips

16′ – Fagioli prova a suonare la carica dopo diversi minuti di attesa da parte della sua squadra, scaldando i guantoni di Steffen

15′ – De Sciglio tenta di sfondare sulla sinistra e conquista un buon calcio d’angolo

12′ – Elis, altro neo-entrato, si barcamena ottimamente in mezzo all’area, a suon di dribbling, prima di subire il ritorno di Benatia

6′ – Cross morbido di Davies in mezzo all’area, messo fuori da Benatia che svetta più in alto di tutti e allontana

1′ – Occasione All Stars. Pronti via e il neo-entrato Zahibo, dopo una buona triangolazione in area di rigore, ha la possibilità di colpire a colpo sicuro con il destro, respinto a mani aperte da Perin

1′ – Alcuni cambi effettuati nell’intervallo: per la Juventus, entrano Benatia, Perin, Clemenza, De Sciglio, Beltrame per Szczesny, Alex Sandro, Pereira, Favilli; per le All Stars, entrano Valeri, Hedges, Elis, Steffen

1′ – Sibiga fischia l’inizio della seconda frazione: sarà la Juventus a battere

SINTESI PRIMO TEMPO: La Juventus inizia il match in maniera piuttosto attendista, senza comunque rischiare nulla, nonostante le buone idee confezionate da Martinez, ma mal concretizzate. Poi, com’era logico, la maggior qualità della squadra di Allegri esce e, prima con una doppia occasione con Bernardeschi, poi con Favilli va vicina al gol, che troverà al 21′ su un asse creato dal talento bomber promesso al Genoa e il giovanissimo Pereira. Punta nell’orgoglio, la selezione del Tata Martino si riversa in avanti e trova praticamente subito il pareggio su un’azione confusa e complessa, finalizzata dal colpo di testa di Martinez. Nei restanti minuti, lo spettacolo si mantiene elevato con un crescendo di occasioni da parte della formazione di casa: la più ghiotta capita sui piedi di Barco, entrato nei minuti finali, ben servito da Giovinco, anch’egli intorno al trentesimo. Nonostante le opportunità per entrambe, la prima frazione si conclude sul risultato di 1-1

45′ – Sibiga fischia la fine della prima frazione, senza alcun recupero: è 1-1

43′ – Primo cartellino giallo del match per Alex Sandro, reo di aver tentato di sgambettare la discesa repentina di Davies

39′ – Occasione All Stars. Su una ripartenza da centometrista di Almiron, coast to coast, la squadra del Tata Martino va vicinissima al gol con Barco che, sulla ricezione del cross partito dai piedi di Giovinco, colpisce al volo, vedendosi respinto sulla linea il tiro da parte di Szczesny

38′ – Pereira sfrutta la sua velocità sulla fascia per tentare di incunearsi verso l’area avversaria, fermato con un intervento prodigioso di Murillo

35′ – Favilli prova a penetrare in area di rigore da posizione centrale ma viene fermato fuori area: Sibiga vede ma non fischia alcun fallo

33′ – Girandola di cambi per le All Stars: entra Giovinco, esce Martinez; entra Davies, esce Calvo; entra Barco, esce Piatti; entra dos Santos, esce Adams

31′ – Le All Stars MLS provano a sorprendere la formazione ospite con un contropiede veloce, ma Piatti non riesce a controllare efficacemente e l’occasione sfuma

30′ – Occasione Juventus. Cancelo illumina, Bernardeschi gestisce e Pjanic prova a finalizzare dalla distanza ma il suo tiro, potente ma prevedibile, viene conquistato agevolmente da Guzan

26′ – GOL ALL STARS!!!! Gol piuttosto strano, nato da un’azione complessa e piuttosto confusa, partita dai piedi di Almiron, proseguita con la splendida parata di Szczesny e il conseguente assist di testa da parte di Piatti e finalizzata da Martinez, di testa

23′ – Assist straordinario di tacco di Pereira per Alex Sandro, tutto sulla fascia: il cross di quest’ultimo, però, viene deviato in corner da Calvo

21′ – GOL JUVENTUS!!!! Ancora lui, bomber Favilli. Da un cross partito dai piedi di Pereira, Favilli svetta più in alto di tutti e con tempismo perfetto, anticipa Ciman e insacca alle spalle di Guzan

20′ – Un passaggio esageratamente potente partito dai piedi di Cancelo mette in seria difficoltà Szczesny che, con grande prontezza, riesce ad allontanare

19′ – Murillo rimane a terra dopo un contrasto fortuito con Alex Sandro

18′ – Sibiga, molto attento, fischia il fallo subito da Pjanic a centrocampo

16′ – Occasione Juventus. Ancora dai piedi del solito Cancelo, la formazione di Allegri va vicina al gol con Favilli che cerca di deviare verso la porta il cross del compagno, riuscendo a indirizzarla soltanto in fallo di fondo

15′ – Occasione All Stars. Sugli sviluppi del secondo calcio d’angolo, Long svetta più in alto degli altri e, con un efficace colpo di testa, indirizza il pallone verso la porta, colpendo la parte alta della traversa

14′ – Doppio calcio d’angolo consecutivo per i padroni di casa

12′ – Occasione Juventus. È ancora Bernardeschi, questa volta da posizione più centrale, sebbene fuori area, a provare a sorprendere il portiere avversario con un tiro preciso e potente, ma troppo centrale

10′ – Occasione Juventus. La prima vera occasione capita sui piedi di Bernardeschi che, favorito dalla protezione del pallone da parte di Favilli, ha il tempo di rientrare in area di rigore e con il sinistro provare a sorprendere Guzan: nulla da fare per l’ex viola, tiro troppo centrale

9′ – Attimi di confusione in area di rigore, quando Alex Sandro non respinge con forza il pallone, rischiando di favorire e premiare la pressione di Martinez

8′ – Da un’azione nata dai piedi vellutati di Cancelo, Alex Sandro ha la possibilità di penetrare in area, ben contrastato da Calvo in fallo laterale

6′ – Ring vede il movimento di Murillo sulla fascia destra e prova a servirlo con un lancio lungo, sul quale il panamense non riesce ad arrivare

4′ – Martinez perde il controllo del pallone e, nel tentativo di ritornarne padrone, commette fallo su un avversario: calcio di punizione per la Juventus all’altezza del centrcoampo

3′ – Szczesny compie un’uscita coraggiosa, sul tentativo di conquista del pallone da parte di Martinez, dimostrando grande attenzione e reattività

1′ – Favilli cade in area di rigore, nel tentativo di smarcarsi dalla marcatura pressante di Ciman, per poi rialzarsi subito

1′ – Sibiga fischia il calcio d’inizio della 23° edizione dell’All Stars Game: a battere il primo pallone sarà la formazione di casa

Con un ritardo sostenuto, le due squadre sono scese in campo e sono pronte a dare il via al match

Con un Higuain e un Caldara in meno, in procinto di partire per l’Italia, e un Bonucci in più – sebbene ancora ovviamente non arruolabile e disponibile -, la squadra di Allegri sta per scendere in campo per sfidare le All Stars MLS guidate dal Tata Martino, davanti a una cornice straordinaria, rappresentata dal pubblico del “Mercedes-Benz Stadium” di Atlanta


MLS All Stars-Juventus: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali delle due squadre. In attesa della comunicazione ufficiale delle All Stars MLS, è stato diramato l’undici titolare scelto da Allegri: cambio in porta, almeno dal primo minuto, dove partirà Szczesny, spazio a Rugani e Khedira, invece, tra difesa e centrocampo. Qualche cambio anche per Martino che opta per un 4-2-3-1 con gli innesti dal primo minuto di Ciman in difesa, Adams e Ring a centrocampo e Martinez titolare al posto di Giovinco

MLS ALL STARS (4-2-3-1): Guzan; Murillo, Ciman, Calvo, Long; Adams, Ring; Piatti, Almiron, Vela; Martinez. Allenatore: Gerardo Martino

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cancelo, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Bernardeschi, Pjanic, Emre Can, Khedira; Pereira, Favilli. Allenatore: Massimiliano Allegri


MLS All Stars-Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Non sembrano esserci particolari dubbi di formazione per Massimiliano Allegri, orientato a mettere in campo la miglior formazione possibile, tenendo naturalmente conto delle assenze dei nazionali, rientrati a Torino soltanto da pochi giorni. Con Perin in porta, la coppia di centrali scelta sembra essere quella dell’usato sicuro Chiellini-Barzagli, sostenuti sulle fasce da Cancelo e Alex Sandro. A centrocampo, Pjanic sarà affiancato da Emre Can, Marchisio e Bernardeschi mentre in attacco spazio al duo Pereira-Favilli.

Anche il Tata Martino sembra intenzionato a schierare i migliori undici, nonostante non possa usufruire della presenza di due pedine straordinarie come Ibrahimovic e David Villa, assenti per scelta il primo e per infortunio il secondo. In ogni caso, il tecnico potrà contare sull’appoggio di giocatori del calibro di Giovinco, grande ex della partita, Piatti, Vela in un 4-3-1-2 molto promettente

MLS All Stars (4-3-1-2): Guzan; Murillo, Long, Parkhurst, Calvo; Valeri, Piatti, Almiron; Giovinco; Wright-Phillips, Carlos Vela. Allenatore: Gerardo Martino

Juventus (4-4-2): Perin; Cancelo, Chiellini, Barzagli, Alex Sandro; Bernardeschi, Pjanic, Emre Can, Marchisio; Pereira, Favilli. Allenatore: Massimiliano Allegri


MLS All Stars-Juventus: i precedenti del match

Quella che andrà in scena al “Mercedes-Benz Stadium” di Atlanta, Georgia, questa sera all’1.30, ora italiana, sarà una sfida dal sapore inedito, dal momento che per la Juventus quella contro le MLS All Stars rappresenterà un vero e proprio battesimo. Nato con l’obiettivo di emulare gli All Star Game delle altre leghe professionistiche nordamericane, l’MLS All Star Game è una tradizione che perdura ormai dal 1996 ed è giunta, ora, alla 23° edizione. Sebbene per i primi anni si sia trattato, per lo più, di incontri “interni” – selezione Eastern Conference contro Western Conference, formazione di calciatori statunitensi contro formazione di stranieri della MLS, selezione All Stars contro Nazionale statunitense -, dal 2005 è una squadra europea a prendere parte al prestigioso confronto. La prima formazione del Vecchio Continente fu il Fulham, che uscì sconfitto per 4-1, poi, negli anni successivi si alternarono Chelsea, Celtic, West Ham, Everton, Manchester United (per due anni consecutivi), ancora Chelsea, Roma, Bayern Monaco, Tottenham, Arsenal e Real Madrid. Il bilancio del confronto con le suddette squadre pende a favore dei padroni di casa per un totale di 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, le peggiori delle quali rimediate contro i Red Devils e la Roma.


MLS All Stars-Juventus: l’arbitro del match

Sarà lo statunitense Robert Sibiga l’arbitro designato a dirigere la 23° edizione dell’All Star Game MLS. Per il direttore di gara, di origine polacca, sarà la prima occasione di condurre un match di portata internazionale. Sibiga ha esordito in MLS nel 2015 nel match tra Colombus Crew e LA Galaxy, mentre la sua prima vera direzione ufficiale risale al 2012, in NASL, quando a sfidarsi erano i Carolina Railhawks e Puerto Rico


MLS All Stars-Juventus Streaming: dove vederla in tv

MLS All Stars-Juventus sarà trasmessa a partire dalle ore 1.30 in diretta in chiaro su NOVE (canale 9 del digitale terrestre, in HD 109) e su Eurosport 1 (canale 210 dello Sky Box, in HD 267, e 372 del digitale terrestre per gli abbonati a Mediaset Premium). Non è tutto però, perché la partita sarà disponibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOS, Android e Windows Mobile tramite le app Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player.


News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.