Connettiti con noi

2009

Napoli, De Laurentiis: “Nessuno fermerà  Quagliarella”

Pubblicato

su

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha riparlato stamattina della splendida vittoria ottenuta dai partenopei sulla Juventus ieri sera: “Quando è iniziata la partita ero molto nervoso, quando è finita mi sono molto rilassato. Era tempo che aspettavamo l’affermazione del valore di questi giocatori. Ho pregato Fabio Quagliarella di non tornare a Castellammare di Stabia, ma di essere mio ospite a Castelvolturno, anche con la sua fidanzata, come se abitasse lì, con tutto a disposizione. Lui ha accettato la proposta non come un ritiro forzato, ma quasi come una sorta di trattamento da beauty farm. Lo stato di forma non è solo fisico, ma anche mentale. Se devo fare un’ora e mezza di macchina per andare al campo, un’altra ora e mezza per tornare, ritrovare amici del bar eccetera, non posso essere al top. Sono veramente felice di vedere giocatori come gli argentini Lavezzi e Campagnaro fare certe prestazioni suntuose. Per non parlare di Grava, la dimostrazione vivente che l’impegno paga. E’ una grande soddisfazione vedere i suoi 7 in pagella. Sono felice che Quagliarella abbia voluto ricercare il migliore stato di forma fisica e mentale, sono sicuro che nessuno lo fermerà  e che al mondiale sarà  una grande sorpresa”. Niente cali di concentrazione in vista della prossima partita, contro il Catania: “Il Catania in questo momento è una squadra forse anche più difficile da affrontare rispetto alla Juve. Dobbiamo stare attenti a non abbassare la guardia, perchè è una compagine in grande forma, che ha recuperato un certo entusiasmo e un certo gioco. La classifica? La nostra dev’essere una crescita costante. Vicino ai valori assoluti della squadra dobbiamo trovare dei giovani che siano straordinari. Io ho messo mio figlio Luigi a 25 anni a capo del 50% della mia azienda di cinema. Se non sbagliano non imparano, ma prima imparano meglio è. Non voglio arrivare a vedere un Napoli che gioca con tutti trentenni o ultratrentenni. Hamsik è giovanissimo, ha 23 anni eppure si comporta come un trentenne anche perchè è venuto qui a 19 anni! La classifica adesso ha un’importanza relativa, a me interessa di più la classifica tra qualche anno. Se non la si pensa così non si va da nessuna parte. Se Platini arriva a parlare di limiti di spesa vuol dire che qualcosa non va. Non credo che qualcuno possa insegnare a chi fa industria come si investe, anche se ha incarichi di presidente”. I tifosi presenti ieri sera a spingere la squadra verso il 3-1 finale saranno premiati: “Ho bloccato le vendite dei tickets questa mattina che hanno ripreso a mezzogiorno al 50% di sconto. Ai tifosi che hanno già  comprato il biglietto per la partita con il Catania chiedo scusa, ma non è ovviamente abbastanza. Allora chi porterà  il biglietto di Napoli-Catania e Napoli-Juventus, dimostrando di aver pagato il prezzo pieno avrà  il 50% di sconto per la partita con il Parma. Purtroppo le procedure per la restituzione della differenza di prezzo sarebbero davvero troppo complicate. Per gli abbonati invece faremo pagare l’abbonamento dell’anno prossimo il prezzo di 18 partite e mezzo.Roma-Inter? La guarderò sicuramente. L’impegno di Champions per l’Inter è lontano, quindi sarà  tranquilla. La Roma ha un allenatore che stimo molto, io sono sudista e quindi spero in un pareggio o in una vittoria dei giallorossi”, ha detto a Marte Sport Live.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.