Napoli, rimpianto Immobile: «Sarebbe venuto a piedi…»

© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Ciro Immobile aumenta il rimpianto della piazza: l’attaccante, oggi alla Lazio, avrebbe fatto carte false per giocare nel Napoli

La storia non si fa con i se e con i ma. Ma se solo il Napoli avesse creduto nel talento di Ciro Immobile, oggi quel figlio di Torre Annunziata oggi sarebbe titolare fisso al San Paolo. A sostenerlo non è l’ultimo arrivato, ma uno che Immobile lo conosce bene, essendo il suo agente Marco Sommella. Intervenuto sulle frequenze di Radio Crc, l’agente dell’attaccante della Lazio, a pochi giorni dalla sfida che opporrà i biancocelesti ai partenopei ha dichiarato: «Per Ciro giocare al San Paolo non è mai stata una partita normale. Quando Ciro era all’estero sarebbe venuto a piedi a Napoli».

A Napoli, però, un profeta in patria c’è ed è l’ex compagno di squadra di Immobile a Pescara, Lorenzo Insigne. Su di lui Sommella ha detto: «E’ una delusione non vedere giocatori come Ciro e Insigne al Mondiale, ma speriamo che vincano l’Europeo tra due anni. Insigne non ha mai detto a Ciro di venire al Napoli? Purtroppo Lorenzo non fa i contratti…».