Nasce Mauro Icardi – 19 febbraio 1993 – VIDEO

Il 19 febbraio 1993 nasce a Rosario, in Argentina, Mauro Icardi, ex capitano dell’Inter e attuale centravanti del Psg

È stato l’uomo del 2019. Almeno in Italia.  Si è parlato tantissimo di lui sia dei gol segnati sia delle divergenze nate in spogliatoio e in seguito divenute di dominio pubblico tra lui e la società interista. Festeggia oggi 27 anni Mauro Icardi, nato a Rosario il 19 febbraio 1993, ex capitano dell’Inter e attuale centravanti del Paris Saint Germain.

Caratteristiche tecniche

Nelle tante rivoluzioni tattiche e tecniche del centravanti osservate in questi anni, Icardi si pone come figura a sé nel panorama del calcio internazionale. L’attaccante argentino è infatti un centravanti di stampo classico, dei quali sembrano essere rimasti pochi in circolazione. Straordinario all’interno dell’area di rigore, dotato di un grande fiuto del gol, bravissimo in elevazione e freddo sotto porta, negli ultimi tempi ha saputo rinnovarsi e trasformarsi anche in attaccante di manovra per favorire i compagni nelle vesti di assistman.

Gli inizi

Il bomber argentino si avvicina al calcio militando nelle giovanili del Vecindario, per entrare poi nella cantera del Barcellona tra il 2008 e il 2011. Le doti dell’attaccante non vengono però valorizzate dai catalani, che cedono il giocatore alla Sampdoria, con cui esordisce tra i professionisti il 12 maggio 2012. Con i blucerchiati, Icardi si farà conoscere anche in Serie A, mettendo a segno 11 reti in 33 presenze fino al 2013, anno del suo trasferimento all’Inter.

L’approdo all’Inter

Negli anni post Triplete l’Inter vive un periodo di profonda crisi, tra rivoluzioni societarie, limitazioni sul mercato e una rosa scarsamente competitiva che fatica a tornare ai fasti di un tempo. Mauro Icardi diventa presto il faro di speranza dei tifosi nerazzurri, per molti anni unica o quasi costante di valore all’interno di una squadra fragile e vulnerabile. Intorno a lui, la società costruisce con calma e pazienza una squadra capace di conquistare, dopo anni di fatiche e sofferenze, un preziosissimo quarto posto in campionato. È la stagione 2017-18 e l’Inter, dopo sei anni di assenza ottiene il pass per la Champions League.

La cessione al Psg

Nella stagione successiva inizieranno i primi dissidi tra Icardi e lo spogliatoio nerazzurro, culminati con la decisione di Marotta di toglierli la fascia di capitano e affidarla ad Handanovic. Si aprirà quindi un periodo di profonda crisi tra l’argentino e il club milanese che porterà Icardi a fare la valigie e trasferirsi al Paris Saint Germain nell’ultimo giorno di mercato estivo. Con l’Inter l’argentino ha giocato 219 gare ufficiali, segnando la bellezza di 124 reti e piazzandosi all’ottavo posto nella classifica all-time della società.