Nicchi: «Caceres e Totti: la nostra interpretazione»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’AIA: «Bravi Tagliavento e Orsato»

«Non posso dare la colpa all’assistente, sarei ingiusto. Era una chiamata difficilissima e, se ci fate caso, dal campo nessuno s’è lamentato. Per tutti il gol era regolare». Marcello Nicchi, presidente dell’Aia, è intervenuto al ‘Processo del Lunedì’, in onda su Rai Sport 1. E, tra i tanti temi toccati, anche quello legato al gol di Martin Caceres contro il Napoli, viziato da una posizione di fuorigioco: «Tagliavento condizionato dal gol di Muntari nel 2012? No, lui per me è una garanzia. Se dovesse essere condizionato da vecchi retaggi, mi cadrebbe un castello».

BUON SENSO – Nel pomeriggio, a Roma, Francesco Totti ha ‘scampato’ il cartellino giallo, dopo essersi esibito in un selfie sotto la curva: «Se devo tenere il cappello da presidente dovrei dire che era da ammonire, ma l’arbitro (Orsato, ndr) ha avuto buon senso a non ammonire. Ma, al di là delle polemiche, voglio complimentarmi con Totti per quei due bellissimi gol».