Paganini: «Mercato sempre aperto. E il futuro di Ronaldo…» – ESCLUSIVA

Cristiano Ronaldo Juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Paganini, giornalista ed esperto di mercato di Rai Sport, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni

Il giornalista di Rai Sport ed esperto di mercato Paolo Paganini è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni per commentare la situazione della Serie A nell’emergenza Coronavirus e gli scenari della prossima sessione di mercato.

I vertici del calcio stanno ragionando sul futuro della Serie A. I passi fatti fino a oggi sono coerenti con l’emergenza sanitaria o ci sono stati dei ritardi? È possibile far ripartire la Serie A? 

«È innegabile che ci sia stato un po’ di ritardo per quanto concerne il blocco del campionato. La polemica tra Governo, Lega Serie A e Associalciatori è stata su questo punto. La Lega non ha recepito il messaggio nella maniera corretta quando era stata avanzata l’idea di bloccare il campionato. Certo che con il senno di poi è anche facile parlare. Ora bisogna valutare il presente: ci troviamo in una situazione di emergenza per tutti e bisognerà capire se ci sono i margini per poter chiudere questo campionato o meno, anche a costo di allungarsi fino all’estate».

Sul tavolo della trattativa c’è la questione del taglio stipendi. Argomento che sembra già un braccio di ferro. Cosa ne pensi?  

«Un segnale importante l’ha dato la Juventus e penso che sarà seguita da altri club. Bisogna ragionare in maniera generale. Un conto è il taglio allo stipendio di giocatore come Cristiano Ronaldo. Poi però ci sono altre realtà, penso ai calciatori che giocano in Lega Pro o metà serie B. Andrà fatta una distinzione molto netta. Si va verso un accordo tra le parti che sarà trovato per soddisfare tutte le esigenze, che sono diverse».

Si parla di diaspora dei campioni e di crollo verticale delle quotazioni sul mercato dei calciatori. Tre nomi: Ronaldo-Juventus, Ibrahimovic-Milan e Immobile-Lazio. Chi resta e chi parte?

«Penso che la strada tracciata ci porterà ad un mercato aperto dall’estate all’inverno, questo per agevolare i trasferimenti e trovare altre formule, ad esempio prestiti e scambi. Il mercato della Serie A andrà a seguire quello degli altri grandi campionati europei, con un netto crollo delle quotazioni dei calciatori. Entrando nel dettaglio delle singole realtà: per me Cristiano Ronaldo è destinato a rimanere ancora un’altra stagione alla Juventus. Diversa la questione in casa Milan con Ibrahimovic, credo che sia veramente difficile che alla fine rinnoverà con il Milan. La situazione di Immobile è un po’ diversa, perché è un giocatore simbolo per la Lazio. Ci sarà una trattativa tirata per il rinnovo, che secondo me non arriverà alle cifre che vorrà lui, ma alla fine firmerà».