Palermo, ag Ilicic: “Non ho parlato con la Juventus, ma forse le società  si sono sentite”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo l’avvicinamento di Ilicic alla Juventus, l’agente del giocatore smentisce la voce di un possibile arrivo a gennaio in bianconero: “Ho letto anche io questa mattina sulla Gazzetta la notizia di un possibile passaggio del mio assistito alla Juventus, però al momento le cose sono differenti. Sinceramente ad oggi non ho parlato con nessuno della Juventus. Tanto meno nè Marotta nè Paratici mi hanno contattato per discutere del giocatore. Pertanto da parte mia smentisco i contatti con i bianconeri, anche se non posso parlare a nome delle due società . Magari Juve e Palermo hanno parlato di Ilicic, ma sinora nessuno del club bianconero mi ha interpellato direttamente. So dei buoni rapporti che intercorrono fra il presidente Zamparini e la dirigenza juventina, ma le ripeto al momento nessuno mi ha chiamato da Torino per chiedermi di Ilicic”-dice Ruznic interpellato da ‘TuttoJuve.com’ “? “A gennaio credo proprio che non partirà . I rapporti con il presidente Zamparini sono molto buoni, inoltre la società  rosanero punta molto su di lui e non credo se ne voglia privare, senza aver individuato prima un possibile sostituto. A gennaio resterà  in Sicilia”.
Sull’adattabilità  del giocatore agli schemi di Conte e il prezzo da versare eventualmente aggiunge: “Parliamo di un giocatore, che ha stoffa da vendere. Cambio di passo, dribbling e tiro sono le sue caratteristiche principali, ma non dimentichiamoci la sua grande duttilità  tattica. Infatti può agire sia come esterno alto di centrocampo che in qualità  di trequartista o di mezza punta offensiva in un 4-2-3-1. Insomma nello scacchiere tattico juventino potrebbe sicuramente trovare collocazione. Credo che sia sempre difficile fare valutazioni sul suo valore attuale. Il prezzo lo detta il mercato, sicuramente le posso dire che nel contratto di Ilicic con il Palermo c’è una clausola di rescissione. Dunque versando quella cifra, una squadra può tranquillamente accaparrarsi il giocatore”.