Palermo, Rossi: “Abbiamo fatto la cosa più difficile, poi…”

© foto www.imagephotoagency.it

Non finisce nel migliore dei modi il 2010 del Palermo. Dopo l’eliminazione dall’Europa League, arriva il pareggio stiracchiato col Bari. Questa l’analisi di Delio Rossi ai microfoni di Sky Sport a fine gara: “Quanta amarezza c’è? C’è dispiacere perchè siamo riusciti a prendere gol senza che entrassero in area di rigore. Dispiace, anche se il Bari si è difeso bene e non siamo stati lucidi in alcune occasioni. Avevamo fatto la cosa più difficile, cioè sbloccare, ma non abbiamo portato in porto la sfida. Il rigore? Mi pare generoso… Difficoltà ? Abbiamo perso dei giocatori davanti che ci potevano dare una mano… oggi abbiamo perso la vivacità  di Miccoli là  davanti, mi auguro per lui che non sia niente, ma penso non sia nulla di grave. In base a cosa schiero la difesa a 4 o a 3? A partita iniziata ci sta di cambiare, ma dall’inizio solo una volta l’abbiamo messa a tre. Solo a Napoli abbiamo giocato a specchio, ma non è andata bene. Col Parma? Abbiamo giocato a quattro, Bovo ha giocato perchè non ho alternative a destra avendo Darmian infortunato ed era l’unico capace di fare quel ruolo. Rigore compensativo? A forza di piangere uno si asciuga poi le lacrime… io ho una squadra con tanti limiti, ma non ho ancora avuto un rigore, ma 5-6 contro… c’è qualcosa che non quadra, non penso non ci sia stato un episodio dubbio che riguardava la mia squadra. Siamo solamente corretti che non ci piangiamo addosso. Siamo il secondo attacco del campionato senza rigori. Ho detto più volte, non sostengo la non uniformità  di giudizio. Mancanza di Pastore? El Flaco è un giocatore fuori dalle righe in tutti i sensi, è di difficile collocazione per noi e per gli avversari. Ha fatto sempre la differenza, non ha mai riposato, è molto giovane ed ha grandi responsabilità  addosso. Si innervosisce e magari perde quella lucidità , come accaduto oggi su qualche pallone”.