Pallone d’Oro: Buffon e Conte boicottano

© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano e il c. t. della Nazionale non votano: cosa c’è sotto?

A qualche ora di distanza, il mistero non è stato ancora chiarito: l’Italia non ha votato il Pallone d’Oro 2016. Gli aventi diritto ad esprimere la propria preferenza, ovvero il commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte ed il capitano Gianluigi Buffon, non avrebbero presentato il proprio voto in tempo per l’assegnazione del premio, avvenuta ieri a Zurigo (quinto Pallone d’Oro di fila per Leo Messi, c’era da aspettarselo). Il motivo? Non è stato ancora chiarito, ma c’è chi parla già di boicottaggio. Sì, perché Conte e la FIGC non avrebbero mandato per niente giù la scelta FIFA di non inserire Gigi Buffon, protagonista di una grandissima stagione con la Juventus l’anno scorso, tra i cinquantanove pre-candidati al premio. C’erano altri portieri, come David De Gea, Manuel Neuer e perfino David Ospina, tanto per fare qualche esempio, ma non il capitano azzurro, che infatti in comune accordo con la Federazione e Conte avrebbe deciso semplicemente di non votare.

PALLONE D’ORO: CONTE E BUFFON BOICOTTANO IL VOTO – Per il momento non sono arrivati ancora chiarimenti ufficiali dalla FIGC, anche se la risposta, per quanto diplomatica possa essere, pare scontata. Tra i voti mancanti anche quelli del capitano della Spagna e portiere del Porto Iker Casillas e del capitano del Cile e portiere del Barcellona Raul Bravo: sospetto manchino proprio le preferenza di due estremi difensori, come Buffon, e qualcuno ha pensato alla soliderietà tra colleghi, anche se poi Casillas in realtà ha fatto sapere semplicemente di aver ricevuto i moduli per il voto solo ventiquattro ore prima della chiusura dei termini e di non aver fatto in tempo. Il mistero si fa fittissimo.