Parma, Donadoni si prepara al Genoa: “Gestire bene le energie”

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A PARMA GENOA DONADONI – Vigilia di Genoa-Parma, match al quale i ducali si presentano reduci dal pareggio casalingo di sabato scorso contro la Fiorentina. Roberto Donadoni, tecnico degli emiliani, sottolinea in conferenza stampa la necessità di gestire nel migliore dei modi le energie a disposizione. A “Marassi”, mancheranno lo squalificato Rosi e l’indisponibile ex della partita, Palladino:

“Sono proprio queste due assenze a cui non si può porre rimedio nell’immediato. Voglio vedere l’allenamento di oggi pomeriggio, che è il vero allenamento prima della partita e vedere un po’ la condizione. C’è qualcuno che ha ancora qualche piccolo acciacco e voglio valutare anche tenendo presente che sabato c’è subito un’altra partita e quindi voglio cercare di distribuire gli sforzi. Ho un paio di situazioni ancora da valutare“.

L’incognita principale sembra quella relativa alla fascia destra:

“Ma avremo in panchina Biabiany, che torna perché ha reagito bene all’allenamento di ieri. Chiaro che è un giocatore che era fermo da una decina di giorni, per cui bisogna fare una valutazione sulla tenuta. Difficile che abbia 90 minuti nelle gambe, così come per Marchionni e Amauri, che non hanno una condizione per poter fare tutta la partita. Anche Acquah a destra è una possibilità. E’ un giocatore che deve ancora imparare molto dal punto di vista tattico, sia che giochi da esterno che da interno, ma se avrà la voglia di ascoltare potrà diventare un giocatore duttile. E’ un discorso che gli sto facendo da diverso tempo”.

Un giorno in più di riposo nelle gambe rispetto all’avversario che però è reduce dai tre punti sorprendentemente conquistati all’Olimpico contro la Lazio…

“E’ indubbio che venire da un risultato importante ottenuto a Roma dia degli stimoli importanti dal punto di vista psicologico. E’ altrettanto vero che anche noi veniamo da una partita in cui abbiamo riacciuffato un risultato importante. Direi che le cose vanno via di pari passo. Però dobbiamo sapere che andiamo ad affrontare una squadra difficile, una squadra che a Roma contro la Lazio ha tenuto botta, ha tenuto bene il campo limitando molto l’avversario e vincendo la partita con una fiammata. A dimostrazione di una squadra che non spreca nulla. Hanno giocatori di qualità, dovremo fare una grande prestazione, non concedendo loro spazi perché la possibilità di ripartire è proprio quello che cercano”.