Pioli sulla sentenza del Tas: «Contesto la tempistica»

Iscriviti
pioli
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina, ha parlato della sentenza Tas che ha, di fatto, riammesso il Milan in Europa League

La Fiorentina ha cominciato prima la stagione 2018/2019 in virtù della possibilità di prendere parte alla prossima Europa League, ma la sentenza del Tas ha scompaginato i piani di Stefano Pioli. Il tecnico dei gigliati ne ha parlato così in conferenza stampa: «Non so se questa sentenza sia ingiusta, ma, personalmente, contesto la tempistica con cui è arrivata. Noi ci speravamo e abbiamo modificato anche la programmazione del nostro ritiro estivo».

Poi il discorso di Pioli si sposta su altre questioni, per esempio i neo acquisti Norgaard e Gerson: «Norgaard è un centrocampista che gioca davanti alla difesa, ci può dare una mano. Se lui dovesse giocare lì, allora Veretout si sposterebbe. Gerson, invece, ha un piccolo problema fisico ma mi auguro che possa lavorare con noi dalla prossima settimana. Ha dinamismo e, più che esterno, lo vedo mezz’ala». Chiosa finale sulle operazioni di mercato ancora in divenire: «Manca qualche arrivo, così come alcune partenze. C’è tempo. Ripeto, manca ancora qualcuno per la Fiorentina che ho in testa. I fiorentini amano la loro squadra e, a prescindere dalle contestazioni, non faranno mancare il loro appoggio».