Connettiti con noi

Milan News

Milan, il TAS accoglie ricorso: ufficiale, rossoneri in Europa League!

Antonio Parrotto

Pubblicato

su

Giornata cruciale per i rossoneri. Ieri l’incontro al Tas durato 10 ore. Sentenza Tas Milan: le ultimissime notizie – ore 12.50

Adesso è anche ufficiale: il comunicato del Tas conferma, il Milan è riammesso in Europa League! In virtù della decisione, il Milan accede direttamente alla fase ai gironi della Europa League mentre sarà l’Atalanta a dover disputare i preliminari, nella fattispecie contro il Sarajevo. Nulla da fare, infine, per la Fiorentina. il Tas ha annullato l’esclusione della Coppe e ha rinviato alla UEFA per una sanzione più proporzionata.

Milan, il TAS accoglie ricorso: rossoneri in Europa League! – ore 12

Clamorosa novità che riguarda il Milan per la stagione 2018/2019: i rossoneri giocheranno regolarmente in Europa League! La notizia non è ancora ufficiale ma le indiscrezioni concordano tutte su un punto: il Tas ha accolto il ricorso presentato dalla società rossonera. Ricorso al TAS vincente, con la decisione dell’UEFA presa lo scorso 27 giugno completamente ribaltata. il Milan, dunque, parteciperà alla prossima Europa League 2018/2019. Decisivo nell’incontro di ieri a Losanna la presenza di Franck Tuil per il Fondo Elliott pronto a garantire la continuità aziendale mai avuta nei mesi scorsi all’interno della gestione rossonera.

Milan, giorno di fuoco. In arrivo la sentenza. Segnali importanti da Elliott – ore 9

Dieci ore di incontro e il rinvio della sentenza, slittato a oggi. Questa mattina arriverà la sentenza del Tas ma ieri è stata una giornata intensa per il futuro del Milan. Marco Fassone ha parlato così all’uscita dalla zona in Avenue de Beaumont: «Il fondo ha ribadito che supporterà il Milan con investimenti a lungo termine come sottolineato anche dal comunicato fatto negli scorsi giorni. Credo sia una cosa importante. Se la presenza di Franck Tuil può aver inciso? Penso sì. Era il fatto nuovo sul tavolo ed è stato convincente – riporta Il Corriere dello Sport – Abbiamo messo insieme tutte le possibilità che avevamo grazie a un team di esperti che ha lavorato con noi per diversi giorni. La presenza fisica di Tuil ha dato ulteriore supporto alle tesi che in passato avevamo già illustrato all’Uefa attraverso documenti e la giudico sicuramente significativa in un momento come questo in cui c’è stato anche un cambio di azionista».

Il Fondo Elliott dunque ha garantito un piano di investimenti triennale e già questa è una cosa importante per il futuro del Milan, in un momento costellato da tante incertezze. Il club rossonero dunque incassa la fiducia di Elliott e nel corso del dibattimento ha ribadito l’impegno di durata almeno triennale nel progetto Milan ma anche la disparità di trattamento avuta con gli altri club, ad esempio Inter, PSG e Manchester City. Filtra cauto ottimismo ma è unitile sbilanciarsi: tra pochi minuti, tra poche ore, probabilmente in tarda mattinata, arriverà la sentenza del Tas.

Advertisement