Prandelli spiega: «Ecco il segreto di Mancini con l’Italia. Su Balo e Ibra…»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex ct della Nazionale, Cesare Prandelli, è stato intervistato da Radio 1 sui temi caldi del nostro calcio. Ecco le sue parole

Lunga intervista da parte di Radio 1, durante Radio Anch’io Sport, a Cesare Prandelli. L’ex ct della Nazionale ha detto la sua opinione sui temi caldi del nostro calcio. Le sue parole.

MANCINI – «Il segreto di Mancini? Le prospettive della squadra giovane e la programmazione. Ha capito che si poteva avere un futuro solo con i giovani. C’è grande spirito di squadra e il ct è stato molto bravo a prepararsi per i grandi eventi. La base è molto molto interessante».

AVVERSARI – «Chi più forte dell’Italia? Vedo solo la Francia. Le altre sono in fase di costruzione»

BALOTELLI – «Capitolo chiuso? Leggo le dichiarazioni del ct Mancini e credo che non sia un discorso chiuso. Se Mario avrà continuità la porta sarà aperta. Deve trovare costanza ed equilibrio e credo che il ct ne terrà conto»

INTER E JUVENTUS – «Conte e Sarri stanno lavorando bene ma credo che senza dubbio Antonio ha dato l’impronta più evidente. Credo gli manchi una rosa un po’ più competitiva. Maurizio è stato bravo a usare la base solida. Piano piano si vede il suo lavoro»

IBRAHIMOVIC – «Si parla molto di Ibrahimovic. Io lo vedrei molto bene al Bologna. Lui al Milan? A lui piacerebbe tornare ‘a casa’ ma non credo che possa fare la differenza ora. Le aspettative sono troppo alte»