Preziosi motiva il Genoa da distante: «L’importante è che siano carichi i giocatori, non so se ci sarò»

preziosi genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Enrico Preziosi, presidente del Genoa, non si sbilancia sulla sua presenza al Ferraris in vista del fondamentale match con il Chievo

Nell’ambiente rossoblù la gara di domenica pomeriggio contro il Chievo sta assumendo sempre più i contorni di match decisivo per il discorso salvezza. Il Genoa è attualmente a sei punti dalla zona retrocessione, ma teme una risalita del Crotone che sicuramente in questo ultimo periodo sta facendo meglio dei grifoni. A Marassi arriverà il Chievo Verona di Maran, che è salvo ma non naviga certamente in acque tranquille viste le 5 preoccupanti sconfitte consecutive e vista una generale incapacità dei clivensi di proporre gioco negli ultimi due mesi circa. All’allenamento odierno della squadra di Juric era presente anche il presidente Enrico Preziosi che uscendo dal Signorini ha lasciato alcune dichiarazioni: «L’importante è che in vista del match con il Chievo siano carichi i giocatori, io personalmente non so se sarò allo stadio. Valuterò nelle prossime ore».