Figli d’arte in Serie A: da Julio Cruz e Obafemi Martins due promesse per il grande salto

Instagram
© foto www.imagephotoagency.it

Figli d’arte in Serie A: Julio Cruz e Obafemi Martins “presentano” Juan Manuel e Kevin Maussi Junior, due promesse con l’Inter nel sangue

Justin Kluivert, che ha già dimostrato il suo valore nelle prime due giornate di campionato con Torino e Atalanta, rendendosi protagonista con l’assist per il gol decisivo di Dzeko nella sfida dell’Olimpico contro i granata, è solo l’ultimo di una lista di calciatori figli d’arte che hanno debuttato nella Serie A. Serie A che quest’anno arriva quindi a contare moltissimi giocatori che in alcuni casi hanno fatto, o comunque promettono di fare, meglio di quanto avevano fatto i loro padri nel panorama calcistico italiano e internazionale. Basti pensare al neoacquisto del Sassuolo Federico di Francesco, figlio dell’attuale allenatore della Roma Eusebio, o all’attaccante della Fiorentina Giovanni Simeone, figlio di Diego, allenatore dell’Atletico Madrid, ma anche al centrocampista della Fiorentina e della nazionale italiana Federico Chiesa, figlio di quell’Enrico che vinse la Coppa UEFA 1998/99 col Parma.

Se poi a questi ci aggiungiamo anche Rafihna, Luca Antonelli, Daniele De Rossi, Marco Capuano, Ignazio Abate, possiamo comprendere come la lista diventi molto lunga e potrebbe allungarsi ancora. Infatti, nel prossimo futuro, potrebbero varcare le porte della Serie A altri due figli d’arte che il nostro campionato, e soprattutto l’Inter, conosce molto bene. Stiamo parlando dei figli di quei Julio Cruz e di Obafemi Martins, capaci di far sognare l’Inter in Italia e in Champions League tra il 2001 e il 2009. 

Figli d’arte in Serie A: i casi di Julio Cruz e Obafemi Martins

Il figlio de “El Jardinero” (Julio Cruz), Juan Manuel, ha ad oggi 18 anni e, come spiega il padre nell’intervista rilasciata presso “La Gazzetta dello Sport”, ricopre il ruolo di prima/seconda punta presso la prima squadra del Banfield, club nel quale hanno iniziato a giocare proprio Julio Cruz e Javier Zanetti. Si tratta sicuramente di un ragazzo da monitorare che il padre consiglia al poco redditizio Bologna di Inzaghi (0 gol in due giornate in questo inizio di stagione). 

Decisamente più giovane il figlio di “Oba Oba”, Kevin Maussi Martins, che ha 13 anni ed è stato acquistato quest’estate dall’Inter dagli eterni rivali del Milan. Il ragazzo, che ricorda il padre per velocità e tiro e che ricopre la posizione di esterno d’attacco, promette molto bene e ha già segnato il primo gol con l’Under 14 nerazzurra. Chissà se entrambi ripercorreranno i successi dei rispettivi genitori, ancora presto per poterlo dire, ma visti i tempi, non ci resta che sperare.