Radiazione Moggi, i legali: “Parere inapplicabile”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il collegio difensivo di Luciano Moggi si esprime sul parere della Corte di Giustizia Federale, che ha richiesto la radiazione per l’ex ad della Juventus.
Ecco le parole spese dai legali di Moggi: “Il parere della Corte si caratterizza per la sua assoluta contrarietà  ai più elementari principi di giustizia nonchè per la sua sommarietà  e superficialità . Il parere della Figc così come formulato, non può e non deve trovare accoglimento nei confronti di alcuno dei soggetti raggiunti dalla ‘proposta di radiazione’ prima della entrata in vigore del nuovo codice di Giustizia Sportiva e, ad oggi, mai applicata. Sbarramento insuperabile alla inattuabilità  delle conclusioni formulate dal Collegio è costituito dal principio della irretroattività  della legge rispetto al fatto commesso antecedentemente alla sua entrata in vigore. Ci si riferisce, evidentemente, al cosiddetto ‘principio di legalità ” sancito dalla Carta Fondamentale all’art. 25 comma 2 che recita: ‘Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso. Il ragionamento seguito dal Collegio in funzione consultiva non ha grande pregio giuridico.”