Raiola attacca Sacchi: «Mi fa pena, dopo il Milan non ha vinto nulla»

mino raiola
© foto Twitter

Sacchi vs. Balotelli, arriva l’affondo di Mino Raiola nei confronti dell’ex allenatore del Milan e della Nazionale italiana

Duro l’affondo di Mino Raiola, procuratore di Mario Balotelli, nei confronti di Arrigo Sacchi. Nella giornata di ieri l’ex commissario tecnico dell’Italia aveva criticato la prestazione di Balotelli in Italia-Polonia. Questa mattina, attraverso Instagram, era arrivata la prima reazione dello stesso attaccante del Nizza. Poi Raiola ha rincarato la dose nei confronti di Sacchi: «L’intelligenza non serve solo nel calcio ma anche nella vita. Con le sue parole ha chiaramente dimostrato di non avere né intelligenza, né classe. Non capisco perchè stiano a sentire uno che alla fine vive di credito per aver guidato una squadra così forte, il Milan, che vinceva da sola».

Prosegue Raiola nel corso del duro attacco nei confronti di Sacchi, scontro ormai irrecuperabile come si evince dalle dichiarazioni dello stesso agente calcistico: «Sacchi deve solo ringraziare Berlusconi e pensare alla finale persa con la Nazionale perché quella squadra doveva vincere il Mondiale e lo ha perso lui. Dopo il Milan non ha più vinto da nessuna parte e non ha diritto di dare lezioni. Per il resto mi sembra che quello che ha dichiarato oggi su Mario confermi quello che dicono su di lui da un po’ di tempo. E’ fuso… E mi fa solo pena».