Real Madrid con il pieno di problemi: musica per le orecchie nerazzurre

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Anche il primo Real Madrid post-sosta non fa tremare i polsi: lo scialbo pareggio contro il Villarreal può far sorridere i tifosi dell’Inter

Mai come in questa stagione il Real Madrid sta facendo a fatica a ritrovarsi. Nella trasferta di Vila-real è arrivato un altro mezzo passo falso in termini di risultato, ma soprattutto è la prestazione complessiva ad aver lasciato parecchi dubbi. A tre giorni dalla super sfida di San Siro, certamente segnali incoraggianti per il popolo nerazzurro.

Un solo tiro nello specchio della porta in novanta minuti. Il bottino delle Merenegues è stato magrissimo nell’anticipo del sabato in Liga. Rovescio della medaglia il fatto che l’unica conclusione a bersaglio sia valsa il gol dell’immediato vantaggio siglato da Mariano Diaz. Rete poi pareggiata nella ripresa da Gerard Moreno su calcio di rigore.

Troppo poco davvero per la truppa di Zidane, nel mirino delle critiche e parso decisamente nervoso in conferenza stampa. La produzione offensiva è stata particolarmente scarna anche in considerazione di una formazione all’insegna della qualità. Kroos e Modric coppia di centrocampo, Lucas Vazquez, Odegaard e Hazard trequartisti alle spalle di Mariano.

Non granché meglio la fase difensiva: le assenze di Casemiro e Valverde hanno tolto sostanza e filtro alla linea mediana, mentre il pur valido Nacho non potrà mai essere Sergio Ramos. Si è rivisto però Carvajal, tra i migliori in assoluto e parso subito pimpante anche in spinta.

In ogni caso, per l’ottava partita consecutiva, il Real Madrid ha incassato almeno una rete e, anzi, nel finale il giapponese Kubo avrebbe addirittura potuto regalare i tre punti agli amarillos. Quell’appuntamento con i tre punti che l’Inter di Antonio Conte martedì sera non potrà fallire.