Rog scalpita: «Napoli, ho voglia di giocare»

prato napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Rog, classe ’95, dal ritiro della Croazia: «Devo ambientarmi, imparare l’italiano e capire al meglio ciò che chiede il mister Sarri»

Lo strano caso di Marko Rog. Il croato, classe ’95, non ha ancora visto il campo nell’esperienza in Serie A con il Napoli ma è stato regolarmente convocato dalla Nazionale croata per gli impegni di questa settimana. Dal ritiro della selezione croata, Marko Rog ha commentato il ritorno in Nazionale e i pochi sbocchi avuti fin qui nell’esperienza con il Napoli di Sarri.

IMPARARE E AMBIENTARSI – Queste alcune delle dichiarazioni di Rog: «Fa sempre piacere tornare a casa, siamo una Nazionale molto giovane e forte e il mio commissario tecnico mi ha detto che devo pazientare e aspettare il mio turno. Credo che con il tempo potrò riuscire a mettere in difficoltà il mister nelle mie scelte. Siamo un gruppo di amici e vogliamo tutti il meglio, ma non è bello subentrare ad un tuo compagno solo quando quest’ultimo si fa male. Kosovo? Avversario quasi sconosciuto perché esistono da poco, ma se giochiamo come sappiamo non avranno scampo. Io mi sento bene e adesso ho voglia di cominciare a giocare anche nel mio club: non sarà facile perché devo ambientarmi bene, imparare la lingua italiana e capire al meglio ciò che vuole il mister Maurizio Sarri».