Roma, Burdisso: ?Possiamo puntare in alto. Osvaldo..?

© foto www.imagephotoagency.it

UDINESE ROMA BURDISSO – Intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium per commentare il pareggio con l’Udinese, Burdisso ha dichiarato: “Avevamo preparato la gara per lasciare pochi spazi, loro hanno giocatori che potevano farci male. Siamo stati penalizzati sull’unica occasione lasciata. Ci troviamo bene con l’assetto attuale, abbiamo trovato equilibrio. Non abbiamo fatto una grande gara a livello tecnico oggi. Ci hanno pareggiato, peccato, perché potevamo vincere, ma lo ritengo comunque un passo in avanti. Dobbiamo puntare in alto, su questo non mi nascondo. Siamo preparati e fatti per puntare in alto. Ora dobbiamo vincere le prossime ed arrivare bene allo scontro diretto contro la Lazio. Dobbiamo continuare su questa strada e di partita in partita progredire“.

Il difensore della Roma ha parlato anche dell’episodio relativo al rigore dubbio per Torosidis, della prestazione difensiva e di quella di Osvaldo: “Ha preso una botta sulla seconda giocata, ma non possiamo fermarci a parlare di questi episodi. Si vedono bene in tv, basta. Sbaglia l’arbitro e sbagliamo noi. Oggi come prestazione la squadra c’è stata. Difesa a tre o a quattro? Non ho problemi, abbiamo cambiato mentalità difensiva della squadra. Essere in tre o in quattro cambia poco. Ora sono io ultimo uomo. La cosa importante era dare equilibrio e sicurezza a questa squadra. Osvaldo? Dani è tranquillo. È il primo a sapere quando sbaglia. È impulsivo, ma è anche un campione. Tecnicamente parlando è uno dei più forti attaccanti con cui ho giocato. Bisogna avere fiducia. La piazza crede in lui e le potenzialità per far vincere qualcosa alla Roma“.