Roma, Daffina: «La scrematura degli acquirenti è stata difficile»

© foto www.imagephotoagency.it

ROMA DAFFINA ZANZI BALDINI – Mancano due giorni alla scadenza del termine per lo sceicco Al Qaddumi per depositare i cinquanta milioni di euro di finanziamento e in attesa fiduciosi del versamento Baldini e Zanzi si stanno incontrando per parlare del futuro della Roma. I nodi da sciogliere, stando alla Gazzetta Dello Sport, sono parecchi: concedere proroghe allo sceicco, convincerlo a una ricapitalizzazione robusta oppure puntare su altri azionisti? Sulla cessione della Roma intanto ha parlato Daffina di Rotschild Italia a insideroma.com e ha detto: “La problematica numero uno è stata la scrematura dei soggetti interessati. Il calcio attrae tutto e di tutto, soprattutto in Italia. Quindi, per una società come la Roma, che ha un bacino di utenza non di secondo livello, la preoccupazione maggiore era di non mettersi in una trattativa con soggetti che avrebbero potuto creare noie alla transazione. C’è stata parecchia attenzione dunque.”