Connettiti con noi

Europa League

Roma – Lione 2-1: pagelle e tabellino

Pubblicato

su

strootman roma

Roma – Lione, Europa League 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

RomaLione 2-1, vittoria amara per gli uomini di Luciano Spalletti, costretti a rinunciare al sogno europeo a causa del 4-2 incassato in Francia una settimana fa, decisiva la rete di Lacazette nell’overtime del Parc Olympique. Ai quarti di finale di Europa League accede il Lione di Genesio, nessuna compagine italiana rappresenterà domani il sorteggio di Nyon per quanto concerne questa competizione.

Roma – Lione 2-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 15′ Diakhaby, 17′ Strootman, st 15′ aut. Tousart

ROMA (3-4-2-1) – Alisson 6.5; Manolas 5, Fazio 5, Rudiger 6; Bruno Peres 5 (14′ st El Shaarawy 7), Strootman 6.5, De Rossi 6 (38′ st Totti s.v.), Mario Rui 5 (30′ st Perotti s.v.); Salah 6.5, Nainggolan 6.5; Dzeko 5.5. A disposizione: Szczesny, Juan Jesus, Emerson, Paredes. Allenatore: Luciano Spalletti

LIONE (4-3-3) – Lopes 7; Jallet 6, Mammana 6.5 (33′ st Yanga-Mbiwa 6), Diakhaby 6.5, Morel 5; Tolisso 7, Gonalons 6, Tousart 5.5; Cornet 5, Lacazette 5.5 (38′ st Fekir s.v.), Valbuena 6 (45′ st Rafael s.v.). A disposizione: Gorgelin, Darder, Ferri, Ghezzal. Allenatore: Bruno Genesio

ARBITRO: Viktor Kassai (Ungheria)
NOTE: ammoniti Manolas, Tousart, Strootman, Nainggolan, Mammana, Lopes, Perotti

ROMA – IL MIGLIORE

El Shaarawy 7: Entra in campo ed altera profondamente il tasso offensivo della sua Roma: lo spunto caparbio con cui procura l’autorete di Tousart, appena dopo il numero di alta scuola – sempre da destra, non propriamente il suo lato forte –  con il quale si libera della marcatura di Morel e sfiora la rete del 3-1. Sarebbe venuto giù l’Olimpico, una bolgia come nei giorni migliori e lontani.

ROMA – IL PEGGIORE

Manolas 5: Perde totalmente la marcatura di Diakhaby in occasione della rete del vantaggio del Lione, errore che si somma a quelli della gara d’andata, sia a livello personale che complessivi: a questi livelli incassare cinque gol in due partite è qualcosa che inevitabilmente non viene perdonato.

LIONE – IL MIGLIORE

Lopes 7: Nel primo tempo in ordine tre volte su Salah, poi su Strootman e Dzeko, si ripete in apertura di ripresa sul potente colpo di testa di Nainggolan: è oltre ogni ragionevole dubbio suo merito se il Lione resta aggrappato alla partita, nonostante il predominio territoriale – e nel numero di occasioni create – generato dalla Roma.

LIONE – IL PEGGIORE

Morel 5: In affanno è dir poco: al bel primo tempo risponde con una ripresa di enorme fatica, non prende praticamente mai El Shaarawy che sulla sua corsia fa il bello e cattivo tempo. Prova a salvare la prestazione con una bella sovrapposizione sulla giocata di Valbuena, ma Cornet spreca tutto.

Roma – Lione: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Copione inevitabilmente inalterato rispetto al primo tempo: la Roma si gioca il tutto per tutto, l’ingresso in campo di Stephan El Shaarawy ne altera il volto offensivo. Prima lo spunto che conduce all’autorete di Tousart, poi il gran diagonale che rade il palo a Lopes di fatto battuto. Con lo scorrere dei minuti – ed in concomitanza dei cambi superoffensivi di Spalletti – il Lione prova a guadagnare qualche metro di campo per venir fuori dalla pressione giallorossa e porta a casa la qualificazione.

50′ – Fischio finale: Roma – Lione 2-1. Giallorossi eliminati

49′ – Assist di El Shaarawy, velo di Salah e Dzeko si vede ancora deviare il corner

48′ – Break del subentrato Rafael: salva tutto Alisson

46′ – Conclusione imprecisa da parte di Salah

45′ – Sostituzione Lione: Rafael per Valbuena. Cinque i minuti di recupero stabiliti da Kassai

43′ – El Shaarawy ancora vicino al gol: contrastato da Gonalons al momento della battuta, manda appena alto

38′ – Sostituzioni per entrambe: capitan Totti per De Rossi, Fekir per Lacazette

37′ – Fa tutto El Shaarawy: assist per Dzeko che si vede deviare in corner il suo piattone

34′ – Ancora Alisson: provvidenziale uscita su Lacazette

33′ – Prima sostituzione Lione: l’ex Yanga Mbiwa per Mammana

32′ – Intervento prodigioso di Alisson su Tolisso: il portiere brasiliano tiene aperti i giochi qualificazione

30′ – Roma senza equilibri: Perotti per Mario Rui, seconda sostituzione di Spalletti

28′ – Ancora El Shaarawy: assist vincente ma il guardalinee ravvede un fuorigioco che al primo replay non sembra esserci

27′ – Impazza El Shaarawy sulla destra, non propriamente il suo lato forte: il Lione non lo contiene

24′ – Ora il Lione prova a guadagnare qualche metro di campo per non lasciarsi schiacciare definitivamente dalla pressione avversaria

20′ – Perfetto Valbuena nella gestione della palla per attendere la sovrapposizione di Morel, assist eccellente per Cornet che vanifica il tutto calciando alle stelle da ottima posizione. Che chance per il 2-2 del Lione!

19′ – Break del solito Lacazette, che però poi si incarta al momento della scelta

18′ – Numero di uno scatenato El Shaarawy: dribbling a rientrare su Morel e diagonale appena a lato

17′ – Ora manca un gol alla Roma di Spalletti

16′ – L’Olimpico è una vera e propria bolgia: il popolo giallorosso torna ad infiammarsi per la squadra, come non accadeva ormai da un paio d’anni

15′ – VANTAGGIO ROMA! Sugli sviluppi della precedente azione El Shaarawy recupera caparbiamente il pallone e lo serve in mezzo, il Lione fa la frittata e con Tousart deposita il pallone nella sua porta!

15′ – Ancora pericoloso Salah: nulla di fatto però

14′ – Sostituzione Roma, la prima: Spalletti si gioca il tutto per tutto, El Shaarawy al posto di un deludente – ancora una volta – Bruno Peres

10′ – Che regalo di Fazio: disimpegno maldestro e palla a Lacazette che innesca subito il movimento di Valbuena, la Roma si salva dal crollo definitivo

9′ – Tentativo senza troppe pretese di Peres dal limite dell’area di rigore

8′ – Salah a testa bassa contro tutti: si chiudono le maglie del Lione

5′ – Diakhaby duro su Salah ma nei limiti del regolamento

4′ – Copione che chiaramente non cambia: Roma tutta all’attacco

2′ – Subito Nainggolan ed ancora un decisivo Lopes: salvataggio sul colpo di testa del belga

1′ – Si riparte: via al secondo tempo senza sostituzioni iniziali

SINTESI PRIMO TEMPO – Frazione di gara disputata su ritmi infernali: la Roma va chiaramente all’in nel tentativo di ribaltare il pesante 4-2 dell’andata, è subito forcing giallorosso ma a passare avanti è clamorosamente il Lione, piazzato di Valbuena e colpo di testa di Diakhaby, in gol proprio come nel suo impianto sette giorni fa. Immediato – ed oltremodo meritato – il pareggio di Strootman, che al momento non basta: diverse occasioni sprecate che rendono ulteriormente in salita il sentiero degli uomini di Spalletti.

49′ – Duplice fischio: Roma – Lione 1-1 all’intervallo

47′ – Rasoterra in diagonale di Dzeko sul servizio di Salah: Lopes controlla agevolmente in presa bassa

45′ – Ci prova Cornet: opposizione di Fazio. Quattro i minuti di recupero sanciti da Kassai

44′ – Roma senza sosta, ora il Lione stringe le linee per portarsi all’intervallo su questo prezioso risultato

41′ – Ripartenza Lacazette: difesa bruciata ma il guardalinee ravvede posizione di offside

40′ – Che chance mancata da Strootman! Geniale colpo di tacco di Salah, l’olandese spara su Lopes in uscita e di seguito manca il tap-in. Porta francese stregata per gli uomini di Spalletti

35′ – Prova ad iscriversi alla gara Lacazette: scarico su Valbuena che calcia però debolmente tra le braccia di Alisson

33′ – Ci riprova Nainggolan: buona coordinazione, manca la precisione, palla a lato

32′ – Ritmi di gara sempre altissimi: la Roma è giocorza in versione all-in. Conclusione di Nainggolan stoppata dalla provvidenziale scivolata di Gonalons

31′ – Intervento super di Nainggolan su Tousart ed immediata ripartenza giallorossa, vanificata dal brutto lancio di Mario Rui

28′ – Break Lione: prima Cornet, poi la sovrapposizione di Jallet, serve l’intervento di Strootman per allontanare il pallone

27′ – Imbucata di Dzeko per Salah: manca precisione, controlla agevolmente Lopes in uscita

23′ – A terra Diakhaby: dopo un lungo stop il centrale del Lione sembra poter tornare regolarmente in campo. Intanto si scalda l’ex Yanga Mbiwa

20′ – Manolas, colpevole in occasione del gol francese, rimedia un’ammonizione potenzialmente pesantissima: in caso di passaggio del turno, il centrale greco salterebbe l’andata dei quarti di finale

19′ – Alto Salah! L’egiziano da ottima posizione spara alle stelle: Roma tutta all’attacco, l’Olimpico è una bolgia!

17′ – IMMEDIATO PAREGGIO DELLA ROMA: immediato e meritato! Punizione di De Rossi, irrompe Strootman che sorprende la retroguardia avversaria e fa centro riportando la contesa in equilibrio!

15′ – LIONE CLAMOROSAMENTE IN VANTAGGIO: punizione di Valbuena per Diakhaby che elude la marcatura di Manolas e deposita in rete con un perentorio colpo di testa!

11′ – Solo Roma: filtrante di Bruno Peres per Salah, palla con il contagiri e scavetto dell’egiziano, provvidenziale l’uscita bassa di Lopes

8′ – Forcing Roma: altra azione insistita, Nainggolan calcia alto sulla porta avversaria

6′ – Cross sbilenco di Peres, Rui crede nel recupero e si procura un corner da cui nasce la traversa di Rudiger! Sugli sviluppi gran parata di Lopes su Salah: la Roma ci crede!

5′ – Sponda di Dzeko per Nainggolan, è Tolisso a sgombrare il campo

3′ – Scontro molto duro tra Rui e Jallet: il francese ha la peggio

2′ – Subito due imbucate centrali per Dzeko: prima Diakhaby e poi Mammana si oppongono con il fisico

1′ – Fischio d’inizio: Kassai dà il via a Roma-Lione, si parte dal 2-4 dell’andata!

Si avvicina il calcio d’inizio all’Olimpico di Roma, occasione è il ritorno degli ottavi di finale dell’Europa League 2016-17. Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su RomaLione. Ecco le scelte ufficiali di Luciano Spalletti: recupera Peres ma non Emerson, almeno non per l’impiego dal primissimo minuto, spazio dunque al sostituto naturale Mario Rui. Per il resto pienamente confermate le indicazioni della vigilia: 3-4-2-1, Salah e Nainggolan a sostegno del riferimento offensivo Edin Dzeko. Una variazione anche nel Lione: Cornet e non Ghezzal.

Roma – Lione, formazioni ufficiali

ROMA (3-4-2-1) – Alisson; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres, Strootman, De Rossi, Mario Rui; Salah, Nainggolan; Dzeko. A disposizione: Szczesny, Juan Jesus, Emerson, Paredes, Perotti, El Shaarawy, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti

LIONE (4-3-3) – Lopes; Jallet, Mammana, Diakhaby, Morel; Tolisso, Gonalons, Tousart; Cornet, Lacazette, Valbuena. A disposizione: Gorgelin, Yanga Mbiwa, Rafael, Darder, Ferri, Ghezzal, Fekir. Allenatore: Bruno Genesio

Roma – Lione: probabili formazioni e prepartita

All-in Roma: Spalletti costretto alla grande rimonta dal black out del secondo tempo di Lione. Giocherà con ogni probabilità la formazione tipo: gli eventuali recuperi dei brasiliani Peres ed Emerson porterebbero inevitabilmente all’oramai solito 3-4-2-1, con Nainggolan e Salah a supporto del riferimento offensivo Dzeko. Non dovessero essere pienamente disponibili, ecco la difesa a quattro con Rudiger a destra e Rui a sinistra. Scelte immutate anche per Genesio, che dovrebbe riconfermare in blocco gli undici dell’andata, fatta eccezione probabilmente per Jallet, che potrebbe rilevare Rafael non al meglio.

ROMA (3-4-2-1) – Alisson; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres, Strootman, De Rossi, Emerson Palmieri; Salah, Nainggolan; Dzeko. A disposizione: Szczesny, Vermaelen, Rui, Paredes, Perotti, El Shaarawy, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti
LIONE (4-3-3) – Lopes; Jallet, Mammana, Diakhaby, Morel; Tolisso, Gonalons, Tousart; Ghezzal, Lacazette, Valbuena. A disposizione: Gorgelin, Yanga Mbiwa, Rafael, Darder, Ferri, Cornet, Fekir. Allenatore: Bruno Genesio

Così mister Spalletti nelle dichiarazioni della vigilia: «Peres? Vediamo come si allenerà oggi ma gli esami sono negativi. Perotti si è allenato, ha un risentimento al flessore destro ma se oggi si allenerà come ieri sarà disponibile. Poi c’è Emerson: parlano di tendine rotuleo ma è il quadricipite della coscia sinistra. Domani dobbiamo scendere in campo valutando quanto è accaduto all’andata e dovremo agire in funzione del risultato dell’andata. Ho visto molte cose fatte bene, quelle fatte male vanno prese in considerazione e bisogna lavorarci su. La squadra sta bene, domani dovremo dare tutto, non dovremo ripetere gli errori di Lione. Abbiamo un risultato penalizzante ma dobbiamo vederlo con gli occhi giusti, anche se avessimo perso 1-0 dovevamo comunque fare 2 gol: la qualificazione è a portata di mano. Pallotta? Lo saluterò e lo ascolterò ma non ci sono i presupposti per fare casino. Lui mi ha dato una squadra importante e io devo portare a casa i risultati. Domani affronteremo un match delicato. Dovremo cercare le verticalizzazioni improvviso, dovremo dare ritmo alla partita e dovremo provare a far subito un gol ma non dovremo mai perdere l’equilibrio e l’ordine. Modulo? Si può anche giocare a 4 ma anche con lo stesso modulo, quello che è fondamentale è l’equilibrio. Dobbiamo uscire dal campo senza rimpianti. i può prendere gol, è vero, ma col 3-1 passiamo. Sono convintissimo che saremo dentro la partita e riusciremo a ragionare e a fare quello che bisogna fare. Emerson? Se non sarà al massimo non verrà, se recupererà potrebbe essere utile partendo dalla panchina. Percentuali? Io dico che abbiamo il 60% di possibilità di passare il turno».

Sullo stesso tenore le parole di Bruno Genesio: «Se mi aspettavo di avere un vantaggio del genere? No, è tutto relativo: sapevamo che sarebbe stato un confronto duro. All’andata abbiamo giocato un ottimo secondo tempo, ma restano 90’ da giocare. Gara spartiacque? Stiamo crescendo e le competizioni internazionali portano maturità. La Roma è uno dei club favoriti per la vittoria finale, noi vogliamo andare avanti e continuare il nostro percorso di crescita. Come affronteremo la partita? Ciò che è essenziale è l’equilibrio: dobbiamo difendere bene con la Roma che ci metterà pressione, la chiave sarà l’equilibrio tra le due fasi. Se abbiamo le carte in regola per passare il turno? La Roma è una squadra forte ed è seconda in Serie A, è una squadra molto esperta ed è favorita in Europa League. Siamo fiduciosi e umili, dovremo giocare con fiducia e con la testa bassa, non sappiamo quali saranno le difficoltà che incontreremo. L’atteggiamento della Roma? Giocherà con ritmi elevati e cercherà di mettere pressione. Quante chance di passare il turno? Ho letto che abbiamo il 67% di passare il turno, si tratta di statistiche: il calcio deve essere giocato, abbiamo un vantaggio ma domani sarà diverso. Abbiamo l’ambizione di andare avanti. Grenier? Ha avuto problemi fisici ed in rosa avevo tanti centrocampisti, il suo passaggio alla Roma era la soluzione migliore per mettersi alla prova».

Roma – Lione: i precedenti del match

Il precedente storico risale alla Champions League 2006-07: l’andata disputata all’Olimpico di Roma si concretizzò in un pareggio a reti inviolate, i capitolini poi raggiunsero la qualificazione ai quarti di finale della competizione vincendo a Lione con un indimenticato 0-2, a firme Totti e Mancini. Oggi la situazione è differente: si parte dal 4-2 che gli uomini di Genesio hanno ultimato nel secondo tempo della sfida d’andata. Alla Roma toccherà l’impresa: vincere con due gol di scarto fino al 4-2, nel caso si andasse oltre – ossia il Lione segnasse più di due reti – lo scarto dovrebbe risultare di ben tre lunghezze.

Roma – Lione: l’arbitro del match

Il direttore di gara sarà l’ungherese Viktor Kassai: una la gara condotta nel corso dell’attuale edizione dell’Europa League, precedente che riguarda un club italiano, il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, nella sconfitta rimediata a Bilbao (3-2) dall’Athletic. Nell’occasione furono ben sette le ammonizioni complessivamente rifilate. Arbitro esperto: in questa stagione ha diretto anche le gare di Champions League tra Paris Saint Germain ed Arsenal, così come quella tra Manchester City e Barcellona, entrambe risalenti alla fase a gironi della massima competizione internazionale per club.

Roma – Lione Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 21.05 in tv sulle frequenze satellitari di Sky Sport e in chiaro su TV8. In streaming la partita sarà trasmessa per pc, smartphone e tablet per iOS, Android e Windows Mobile tramite app Sky Go. Di seguito tutte le informazioni del caso: Roma – Lione diretta streaming gratis.