Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma Napoli, Mancini: «Mourinho il più bravo di tutti sulla testa. Spalletti insegna calcio»

Pubblicato

su

Mancini

L’ex giallorosso Amantino Mancini ha parlato in vista di Roma-Napoli

Amantino Mancini, ex calciatore della Roma, in una intervista a La Repubblica ha parlato di Mourinho Spalletti in vista di Roma-Napoli. 

MOURINHO – «José è un allenatore fantastico, il più bravo a lavorare sulla testa. E’ un allenatore della mente, sa assorbire i tuoi pensieri negativi. E ha un’esperienza nella gestione degli uomini eccezionale, riuscirà a far capire che è stato solo un incidente di percorso. Anche all’Inter lui puntava su un gruppo ristretto, 13-14 calciatori. Non vuol dire che gli altri non siano validi, ma facendo giocare sempre gli stessi lui crea delle sinergie, si conoscono, funzionano meglio, si trovano».

SPALLETTI – «L’anno scorso quando ero a Coverciano ci siamo incontrati e abbiamo fatto il viaggio insieme fino a Roma. Abbiamo parlato dei suoi anni all’Inter, del passato insieme. Luciano ti insegna calcio, le sue squadre sanno attaccare benissimo. E lui ti massacra negli allenamenti, è un martello. Il più preparato che abbia conosciuto».

VINCERE CON LA ROMA – «Chi arriva deve capire in che ambiente lavora: passione e pressione. L’ambiente esiste, io non ascoltavo le radio, ma se ne parlava anche nello spogliatoio. C’erano dieci pagine sui giornali ogni giorno e radio 24 ore su 24: il calcio è il nostro lavoro, se un opinionista faceva un discorso critico se ne parlava».