Roma, Totti manda un messaggio alla bandiera Raul

© foto www.imagephotoagency.it

Tra ‘bandiere’ c’è grande rispetto in un calcio fatto di quelli che comunemente vengono detti ‘mercenari del pallone’. Francesco Totti ha infatti riservato alcune dichiarazioni tramite il proprio sito web ufficiale per augurare il meglio a Raul Gonzalez Blanco durante la sua nuova esperienza allo Schalke 04 in Bundesliga dopo 16 anni da ‘Re’ al Bernabeu: “Sedici anni con la maglia del Real Madrid: 323 gol segnati e 741 presenze”¦ numeri che lasciano a bocca aperta: Raul oltre ad essere uno dei calciatori più forti, rappresentativi e vincenti della storia calcistica spagnola, è stato anche l’anima del Real Madrid”¦ la vera Bandiera del Bernabeu. L’ho sempre stimato e l’ho sempre detto: per me Raul è un grandissimo, uno che avrebbe meritato il Pallone d’Oro. Un attaccante capace di ricoprire praticamente ogni ruolo sul fronte offensivo, avversario corretto, dotato di tecnica e velocità  ma soprattutto col gol nel sangue. Adesso che sta lasciando il Real voglio mandargli il mio saluto, posso solo immaginare quello che sta provando, dev’essere un momento commovente. Di giocatori che sposano in questa maniera la causa di una squadra, di una città  e di una maglia ce ne sono davvero pochissimi nel calcio moderno: io comprendo bene quel che significa e per questo voglio rendergli onore”.