Sampdoria, Atzori: “Ora pensiamo solo all’Empoli”

© foto www.imagephotoagency.it

Il mister pensa all’Empoli: Ã?«Qualcosa di diverso rispetto a domenica ci sarà : dagli uomini a qualche movimento in fase di possesso palla. Romero? Lo devo conoscere, gli parlerò appena possibileÃ?».

L’argomento del giorno il mister lo depista subito. Ã?«Romero lo devo conoscere – dice -, al momento è sotto visite mediche ed è prematuro parlarne. Parlerò appena possibile con lui e faremo il punto della situazione sulle sue condizioni fisiche. Ora però pensiamo solo e soltanto e all’EmpoliÃ?». Già , l’Empoli. Gianluca Atzori non ha altro in mente. I cronisti guardano oltre, al debutto in campionato col Padova. Il tecnico blucerchiato si sforza a portare l’attenzione sul terzo turno di Coppa Italia e alle risposte che attende dai suoi ragazzi. Ã?«Credo che quello di domani – attacca – sia sicuramente un test più veritiero dell’Alessandria. Loro fanno parte delle squadre che non lo dicono ma sotto sotto sognano in grande, conosco le loro ambizioni. Per quel che ci riguarda faremo la nostra partita perchè il nostro obiettivo è quello di passare il turnoÃ?».

Esaurendo subito il capitolo avversario, che Empoli troverete di fronte?
Ã?«Più o meno sono gli stessi dell’anno scorso. Hanno disputato un buon campionato, dopo la mia Reggina erano la squadra più giovane e in casa loro hanno sempre fatto bene. à? una buona squadra: Saponara l’ho avuto a Ravenna, Coralli è reduce da un’ottima stagione, Valdifiori e Moro sono centrocampisti che han fatto la Serie A, Stovini e Mori sono ottimi centrali. In più possono contare su Tavano e Buscè, due che conosco bene per averci giocato insieme proprio a EmpoliÃ?».

Questa la squadra di Aglietti, la sua invece?
Ã?«Qualcosa di diverso rispetto a domenica ci sarà : dagli uomini a qualche movimento in fase di possesso palla, sperando che il cambiamento possa portare benefici. In ogni caso, io continuo a portare avanti la mia idea, i concetti sono sempre gli stessi. Continuerò col modulo, col mio atteggiamento. Difesa a tre e poi, 3-4-3, 3-5-2 o 3-4-1-2 dipenderà  dall’allenamento e dall’avversario. Questi non sono esperimenti, sono e saranno scelte dettate dalla settimana. I più bravi devono dimostrare di esserloÃ?».

Quali miglioramenti si augura di verificare al più presto?

Ã?«Mi preme aumentare il minutaggio della buona gara con l’Alessandria. Vorrei che gli ottimi 45 minuti di domenica, diventassero presto 60, 70, anche 80. Ho detto ai ragazzi che l’atteggiamento mentale è la cosa fondamentale. Già  da domani voglio una squadra attenta e concentrata per più minuti possibili in attesa di arrivare ai 90Ã?».

Il gruppo è ampia e assortito e lo si sa. Si aspetta ancora qualcosa dal calciomercato?
Ã?«L’allenatore è contento di questa rosa perchè con questo gruppo possiamo raggiungere l’obiettivo di vincere il campionato. La società  è sempre attenta a qualsiasi possibilità  a patto che migliori la qualità  che è già  buona di per sè, altrimenti ce ne stiamo così. Oggi un aspetto importante è dare sempre qualcosa di più di partita in partita: quella con l’Empoli sarà  per molti l’occasione di farsi vedere e giocarsi una maglia da titolare per la prima di campionatoÃ?».

Domani al “Castellani” sono attesi numerosi sostenitori doriani in trasferta. Sarà  una costante e un’arma in più per tutta la stagione.
Ã?«Sarà  una costante, un’arma in più e anche un impegno, una responsabilità  in più. Noi siamo orgogliosi dei nostri tifosi e vogliamo rendere loro orgogliosi di noi. Prometto massimo impegno, voglio che la squadra esca a testa alta sempre, cosa che deve essere scontata. Sappiamo che la presenza fa sì che ti dia carica in più che non fa male e vogliamo sfruttarla già  a partire da EmpoliÃ?».

Fonte: sampdoria.it