Sampdoria, Pozzi: “L’Italia ora non deve temere nessuno”

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di SkySport24 è intervenuto Nicola Pozzi, attaccante della Sampdoria, per toccare i vari argomenti blucerchiati: “Ci ricordiamo benissimo quell’esperienza in Champions League: fu un’impresa arrivarci e fu un peccato non arrivare poi ai gironi. Sono cose che però ci restano nel cuore. In questo momento sto tornato a casa in Sardegna, quindi penso che vedrò la partita dal villaggio qui godendomi quest’estate che è molto più bella. Vengo da un anno molto importante a livello personale grazie ai 20 goal e abbiamo ricucito la ferita che c’era tra i tifosi, tra noi, riportando la Sampdoria dove merita e siamo carichi per un altro grande anno in Serie A”.

“La semifinale l’ho persa in buona parte perché ero con mia figlia a farsi divertire: la priorità è la famiglia. Poi ho visto un po’ del secondo tempo. La finale però sicuramente la guarderò per intero. I goal di Balotelli li ho visti in replica sul cellulare. Quest’Italia non era partita al meglio, il pronostico non era favorevole e nessuno ci credeva: invece guardiamo ora dove siamo. L’Italia arrivata a questo punto non deve avere paura di nessuno e può vincere senza problemi: nelle partite secche abbiamo i colpi per farcela”.