Sampdoria, Rossi a Sky: «Non mi muovo, manca la fortuna»

© foto www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA ROSSI FIORENTINA – Delio Rossi e la Sampdoria escono sconfitti dalla sfida del ‘Franchi’ contro la Fiorentina, in una gara che per il tecnico significava molto sul piano personale. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo il triplice fischio, Rossi ha fatto capire che l’addio alla panchina della Sampdoria non è un’ipotesi da prendere in considerazione, almeno per il momento.

MANCA LA FORTUNA – «Non ho sentito nessuno, sono venuto subito da voi – ha esordito Rossi – . Ho visto una squadra che voleva fare la partita, è finita sotto dopo cinque minuti, magari quell’episodio è venuta un po’ di paura. Poi nel secondo tempo è arrivato l’episodio che ci ha fatto credere in qualcosa di più, nel computo delle occasioni avremmo meritato di pareggiare, ma ci vuole anche un po’ di buona sorte. Sono abituato a lavorare, e non a parlare, e un allenatore deve essere giudicato per quello che fa, e non per quello che dice.»

C’E’ FIDUCIA – Rossi ha parlato anche del suo futuro, non vedendo minacce al suo posto sulla panchina della Sampdoria: «Il nostro campionato purtroppo è questo, dobbiamo anche valorizzare qualche giovane calciatore. Sono dieci anni che lavoro in questo modo, spesso sono riuscito a tirare fuori il coniglio dal cilindro, spero di riuscirci anche questa volta. Ho un rapporto di fiducia con la dirigenza, ma sono un uomo di mondo e so come funzionano le cose. Non aspetto di vedere le partite per trarre un giudizio. In generale, la fiducia si sente o non si sente.»