Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria, Tonelli: «Mou? Amo un allenatore che porta risultati. Su Lukaku…»

Pubblicato

su

Lorenzo Tonelli, difensore della Sampdoria, si è raccontato in una lunga intervista al Secolo XIX: le sue dichiarazioni

Lorenzo Tonelli, difensore della Sampdoria, ha fatto il punto della situazione ai microfoni de Il Secolo XIX. Il suo parere sul rinnovo di Claudio Ranieri, sul match contro l’Inter e sui compagni di squadra.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

MOURINHO – «Io vado controcorrente: io non sono per i nomi, amo un allenatore che porta risultati, non solo vittorie e trofei, con un modo di pensare calcio che trasmette alla squadra. Mi dispiace per Sarri, dentro di me ho pensato che la Roma potesse essere la piazza giusta per lui. Non come a Torino dovera più difficile entrare nella testa dei giocatori. Vedremo Mou».

GOL REALIZZATO– «Senza pubblico ha perso il 50% del suo valore per i motivi che dicevo prima. E non è stato il gol vittoria…».

LUKAKU-LAUTARO – «Lukaku tocca a chi gioca centrale di sinistra, meno male. Se gioco io a destra mi prendo il piccoletto, molto meglio. È sempre bello cercare di confrontarsi con giocatori pi ù forti. Poi, come disse il mio vecchio ds Pino Vitale a Francesco Pratali ai tempi dell’Empoli quando doveva marcare Ronaldo il Fenomeno, io non ho mai visto un giocatore in bocca a un altro. Nessuno mangia nessuno, te la giochi sempre con tutti uno contro uno».