Connettiti con noi

Focus

Sassuolo, che rimpianto: con questo Boga forse lotteresti per l’Europa

Pubblicato

su

boga calciomercato serie a live

Jeremie Boga è tornato a brillare e a sprintare. Un rimpianto in più per il Sassuolo che ora è salito nuovamente all’ottavo posto

Un anno fa di questi tempi, dopo la 30esima giornata, Jeremie Boga festeggiava l’undicesimo gol del suo fantastico campionato. Elevato numero di dribbling a tal punto da finire in una classifica con i migliori dribblomani d’Europa come Leo Messi, doppia cifra di gol per la prima volta in stagione, 4 assist, ma soprattutto tante prestazioni, ad alto ritmo e intensità con il gol ‘alla Boga’, un destro a giro sul secondo palo ‘simil Del Piero’ diventato un vero e proprio marchio di fabbrica. Quest’anno l’ivoriano del Sassuolo però non è riuscito a ripetersi. Una stagione maledetta e sfortunata per il giocatore scuola Chelsea che è stato fermo ai box per oltre 40 giorni causa Covid (uno dei giocatori con lo stop più lungo per il Covid). Questo sicuramente ha inciso tantissimo sulle prestazioni del giocatore che ha iniziato la stagione con 5-6 partite di ritardo. Ad incidere su un rendimento altalenante e non all’altezza delle prestazioni anche la sua situazione contrattuale.

Boga, rendimento al di sotto delle aspettative. E il prezzo cala

Non è un mistero: Atalanta e Napoli erano disposte a ingaggiarlo ma il Sassuolo ha resistito, chiedendo oltre 40 milioni, che nessuno ha messo sul piatto. A un anno di distanza però quella scelta potrebbe aver creato l’effetto opposto. Il valore di Boga, visto il rendimento, è diminuito, si è quasi dimezzato (si parla di 20-25 milioni). A tutto questo va aggiunto il contratto in scadenza tra un anno che il giocatore non intende rinnovare. Qualcuno ha parlato di Boga svogliato in questa stagione, distratto dalle voci di mercato e deluso dalla mancata cessione. I numeri parlano di un’annata con 3 soli gol sin qui (al primo anno in Serie A, divenne titolare a metà stagione, ne aveva segnati 4). L’anno scorso, allo stesso punto della stagione, era a 11. Sono mancate le sue giocate e i suoi gol. Ieri a Benevento l’ivoriano ha risolto il match con una giocata delle sue. Una giocata che quest’anno dalle parti del Mapei Stadium si è vista poco. E aumentano i rimpianti perché con un Boga così, con un Caputo al 100% della condizione, forse, la classifica sarebbe addirittura migliore di questa.