Scudetto 2006, Galliani attacca: “Auricchio ci deve spiegazioni”

© foto www.imagephotoagency.it

La decisione di non revocare lo scudetto del 2006 da parte del consiglio federale ha suscitato non poche polemiche. A parlare è Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan. Ecco le sue parole al quotidiano milanese La Gazzetta dello Sport: “Credo sia giunto il momento di svelenire il calcio italiano. Per riuscirci, però, occorre che il colonnello Auricchio ci spieghi perchè nella sua indagine sono comparse soltanto determinate intercettazioni. E non altre. Se non avviene questo chiarimento, tutto rischia di rimanere com’è. Ben venga, dunque, l’idea della famiglia Della Valle di un tavolo di pacificazione, il Milan è pronto a parteciparvi e a dare la massima collaborazione. Prima, però, è fondamentale fare chiarezza sul punto delle trascrizioni. E’ una questione di buon senso perchè quell’inchiesta ha riguardato soltanto determinati club. E gli effetti si sono visti anche nel processo sportivo che ha determinato delle pene. Convinciamoci, l’osservazione dei Della Valle sull’operato di Auricchio chiama in causa tutti. E i veleni non scompariranno se non giungerà  una risposta su questo delicatissimo punto.”.