Serie A, 12^ giornata: la moviola di Inter-Livorno e Catania-Udinese

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A INTER LIVORNO CATANIA UDINESE MOVIOLA – Ieri antipasto della dodicesima giornata della Serie A: in scena sono andate le sfide tra Catania e Udinese e tra Inter e Livorno, che vi riproponiamo però sotto la lente d’ingrandimento della moviola.

CATANIA-UDINESE: fiera degli orrori ieri al “Massimino”. E’ chiaro che Andrea De Marco sta attraversando un momento di profonda crisi, tanto che a gennaio potrebbe perdere il badge da internazionale e quindi a giugno smettere. Giusto il rigore per il Catania: Domizzi non guarda mai il pallone e pensa solo a Legrottaglie, ma il difensore era da secondo giallo. Da rigore l’intervento di Tachtsidis, che ha colpito con il braccio destro alto la palla. Guarente trattiene Pereyra, che gli dà una gomitata: giallo per il primo, ma il secondo era da espulsione.  Fuorigioco clamoroso di Gabriel Silva, De Marco ferma tutto senza che l’assistente Manganelli segnali nulla. Legrottaglie gol gomito sinistro, girato e Gabriel Silva tocca il pallone da distanza ravvicinata: ci può stare l’involontarietà. Capuano sul polpaccio di Pereyra: gli andrebbe di lusso l’arancione.

INTER-LIVORNO: Peruzzo si perde due rigori, uno per parte. Nel primo tempo Duncan ferma dal limite Alvarez, era punizione e giallo. Non è da rigore il contatto Mbaye-Nagatomo, mentre il tocco sul piede destro di Luci su Palacio lo era. L’arbitro però sorvola sul tocco netto di Ranocchia ai danni di Paulinho: era penalty anche questo. Affrettato il giallo all’attaccante per il tocco di mano: è spalle alla porta e non interrompe alcun passaggio. Era diffidato e salterà la Juventus.