Serie A – 4^ giornata, Lazio – Genoa: le pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A QUARTA GIORNATA LAZIO GENOA PAGELLE – Nel posticipo della quarta giornata di Serie A il Genoa si impone all’Olimpico di Roma con il punteggio di 1-0. Ecco il tabellino della gara e le nostre pagelle:

LAZIO (4-4-2): Marchetti; Scaloni (67′ Gonzalez), Biava, Ciani, Cavanda; Candreva, Ledesma, Hernanes, Lulic; Zarate (67′ Mauri), Kozak.  All. Petkovic

GENOA (4-3-1-2): Frey; Sampirisi, Canini, Granqvist, Moretti; Kucka, Merkel (46′ Jankovic), Anselmo (57′ Antonelli); Tzoser; Borriello, Immobile (72′ Seymour).All. De Canio

Arbitro: Damato di Barletta (assistenti: Barbitati -Tonolini; assistenti di porta: Mazzoleni-Ostinelli; IV°: La Rocca)

Ammoniti: Candreva (L), Borriello (G)

Espulsi:

Marcatori: Borriello 78′ (G)

LAZIO – GENOA 0-1

LAZIO

Marchetti 6, non ha colpe sul gol e si fa trovare pronto nelle altre occasioni.

Scaloni 6.5, buona partita per lui. Spinge e fa bene, è anche preciso nei cross.

Gonzalez 5.5 Non entra mai nel vivo del gioco e non riesce a sostituire Scaloni

Biava 6, partita ordinata, senza particolari affanni. Può poco sul gioco.

Ciani 6, partita sufficiente, al centro della difesa inizia bene e ha poche sbavature. Sul gol di Borriello sono tutti un po’ disattenti, ma nei 90 minuti concedono solo quell’occasione.

Cavanda 6, spinge bene e costringe gli avversari alla fase difensiva. A tratti poco preciso

Candreva 6.5, è pericoloso quasi sempre e prova spesso il tiro. Non trova il gol, ma fa bene.

Ledesma 6, classica partita da regista. Serve bene i compagni che però non sfruttano mai i suggerimenti.

Hernanes 7, il migliore dei suoi. E’ in forma e lo dimostra, prova il tiro diverse volte e solo la traversa gli nega la gioia del gol. Ottima prova.

Lulic 5.5, di certo può fare meglio. Dovrebbe spingere ma raramente si fa vedere in fase offensiva e quando lo fa non è il solito.

Zarate 5, il peggiore dei biancocelesti. E’ come se fosse fuori dalla squadra, gioca per conto suo non per egoismo ma perchè non è nei meccanismi.

Mauri 5.5, non entra in partita e non incide per nulla. Zarate fa male, lui non fa molto meglio.

Kozak 5.5, non è questo quello che deve fare. Lotta e si impegna, ma non basta e non è decisivo.

Klose 6.5, entra in partita benissimo e diventa subito pericoloso. E’ un attaccante di un altro pianeta e ne dà prova anche in pochi minuti.

Pektovic 5.5, la Lazio gioca bene ma non vince, Il rammarico c’è, con Klose dall’inizio poteva finire diversamente, ma se giocano così raramente perderanno come questa sera.

GENOA

Frey 6.5, sempre pronto e reattivo. E’ il vero Frey, una sicurezza.

Sampirisi 6, con la Juve aveva sofferto oggi fa una buona partita in fase difensiva senza sbavature. Rischia anche di segnare.

Canini 6, attento e preciso, Respinge gli attacchi avversari.

Granqvist 6, sfiora il gol e in difesa concede poco.

Moretti 6, soffre la spinta degli avversari ma si fa trovare pronto molto spesso. Può fare meglio, dovrebbe spingere un po’ di più.

Kucka 5.5, non è la sua miglior partita, il centrocampo rossoblù soffre.

Jankovic 6, si rende pericoloso grazie ad una bella punizione, si muove bene.

Anselmo 6, buona la prima in Italia. Non si sbilancia ma fa il suo.

Antonelli 6.5, entra a partita in corso e dà un buon contributo.

Tzoser 5.5, spesso sembra non sia in campo. Contiene le sfuriate avversarie ma non è questa la partita che ci si aspettava.

Borriello 7, combatte con gli avversari per tutta la partita e all’unica occasione buona segna. Meglio di così non poteva proprio fare. Migliore in campo.

Immobile 5.5, accompagna Borriello in avanti, anche lui si impegna molto ma non riesce ad essere decisivo. Ha un’attenuante: la squadra non li sorregge bene.

Seymour 6, dà quantità alla sua squadra quando De Canio decide di coprirsi.

De Canio 6, bravo a mettere la squadra in campo, sbagliato l’approccio però. Il Genoa arretra troppo e trova la vittoria con una buona dose di fortuna. Ottima la fase difensiva, ben organizzata.

Damato 7, partita senza sbavature. Tiene la gara in pugno senza usare troppo i cartellini. Ottima interpretazione sul rigore richiesto da Borriello, si spingono entrambi e non era da punire.