Serie D, calciatore ai domiciliari segna un gol

© foto www.imagephotoagency.it

Non è stato un gol decisivo per la partita, conclusa 5-0 dalla sua squadra. Ma quella realizzata questo pomeriggio da Raffaele Vacca nella sfida di serie D tra Turris e Mazara disputata al “Liguori” di Torre del Greco (Napoli) è una rete davvero molto particolare. Vacca infatti è agli arresti domiciliari a causa di una condanna per una rapina ad una coppietta quando il giovane non era tesserato con il club torrese, condanna giunta a metà  dicembre. Da allora usufruisce di un permesso speciale per potersi allenare grazie alla disponibilità  del presidente della Turris, Rosario Gaglione. E grazie a questo permesso quest’oggi ha potuto giocare uno scampolo della sfida contro i siciliani: sul 4-0 per la Turris il tecnico Mandragora l’ha mandato in campo. A disposizione poco più di un quarto d’ora che però il diciannovenne del quartiere napoletano di Scampia ha voluto disputare al massimo. Tanto da arrivare al gol al 36′: una rete realizzata in contropiede su lancio di Teta. Che però Raffaele Vacca ricorderà  per sempre come la realizzazione della rinascita, non solo sportiva.

fonte: repubblica.it