Connettiti con noi

Inter News

Spalletti in conferenza: «Dobbiamo confermarci. Adani-Trevisani? Spettacolari»

Pubblicato

su

Luciano Spalletti ha parlato nella conferenza stampa di vigilia a Sampdoria-Inter: «Vincere domani sarebbe importantissimo»

Dopo il “pazzo” successo in Champions League, l’Inter di Luciano Spalletti si rituffa in campionato. Prossimo avversario dei nerazzurri sarà la Sampdoria di Giampaolo che ha iniziato la stagione con il piede sull’acceleratore. Conferenza stampa di vigilia per il tecnico di Certaldo che ha esordito approfondendo la partita di martedì: «Martedì sono contati tanto il carattere, la personalità, lo spirito, perché c’era il rischio di andare a ritrovare quelle discontinuità che abbiamo avuto in precedenza quando siamo andati sotto. Invece siamo rimasti in equilibrio, abbiamo giocato con personalità, alla pari. Aggredendo anche alti nella metà campo avversaria sui loro calci di rinvio. Li abbiamo costretti a un gioco sporco recuperando spesso palla. Questo è il carattere che mi piace vedere nei calciatori. Bisogna però portarlo dentro tutte le volte, senza pause. Tutte le volte bisogna proporre la realtà delle nostre possibilità».

Il rischio è che ora l’Inter possa inciampare nuovamente sull’ostacolo blucerchiato, vanificando la straordinaria partita di Champions. Spalletti è fiducioso: «Io ho un ruolo importante e quindi responsabilità importanti rispetto allo spirito che ha la squadra nell’allenarsi. Se pensiamo a certe partite non siamo soddisfatti, ma se penso a come abbiamo lavorato trovo sempre il conforto della professionalità e della serietà. Sono quelle le cose importanti da fare sempre. Non si viene un giorno a pensare in un modo e uno in un altro. Ci sono delle regole in questo lavoro e bisogna rispettarle sempre. Nel farlo non sempre riesci a ricevere il massimo e lì diventa importante la mia posizione perché le partite sono ravvicinate, gli avversari forti e come cali le difficoltà ci sono per tutti. Non avendo ancora strutturato una mentalità fortissima, per quel che ci è successo, quando abbassi il livello basta per avere risultati brutti che mettono in imbarazzo tutto il mondo interista».

Spalletti ha voluto commentare anche la telecronaca di Trevisani e Adani, che tanto ha fatto discutere in Italia: «L’esultanza di Adani e Trevisani è stata una mancanza di rispetto per i giornalisti italiani che tifavano Tottenham, perché loro hanno riportato fedelmente le notizie accadute in campo e come sono accaduti. Il contesto, la realtà, volevano quello, come hanno fatto già con altre squadre nelle loro telecronache. Hanno fatto una telecronaca spettacolare che negli ultimi minuti ha tirato dentro l’emozione anche a chi non era allo stadio. Per cui gli si fanno i complimenti e attraverso quello che è un dare il massimo in determinati momenti del proprio lavoro si riesce sempre a sviluppare qualcosa di meglio».