Spalletti: «Radja resta. Pjanic? Abbiamo Strootman»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Roma: «Witsel piace ma costa, Valero impossibile»

Luciano Spalletti non ci sta, vuole la sua Roma in alto. Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, dice di puntare al sesto Scudetto ma Spalletti vuole mettergli i bastoni tra le ruote. L’allenatore della Roma Spalletti era presente ieri a Pitti Uomo a Firenze da dove ha parlato sia di calciomercato che delle strategie giallorosse: «Nainggolan mi ha promesso che resterà, lui è uno di parola e io gli credo. L’ho sentito entusiasta e pronto a darci il suo contributo. Sul mercato Sabatini sa cosa manca, serve un difensore perché me ne è rimasto solo uno e con lui stiamo valutando Nacho, un giovane interessante».

VARIE DI MERCATO – Inevitabile poi qualche parola su Miralem Pjanic da parte di Spalletti: «Non ci si può far nulla, se ha fatto quel contratto vuol dire che era pronto a cambiare. Pjanic era importante per noi e lo sarà anche per la Juventus, abbiamo un altro campione come Strootman che sta per tornare e dobbiamo fare guerra alle altre attraverso il gioco». Ai media presenti a Firenze poi Spalletti ha parlato di qualche nome in generale per il mercato della Roma: «Rui è un buon giocatore, eseguirà quanto fatto da Digne nella scorsa stagione, ha la pecca del fisico ma sopperisce di carattere. Kovacic? Non so nulla, ma qualsiasi tecnico lo vorrebbe allenare. Witsel è un giocatore di livello ma costa tanto, Borja Valero infine è un gran calciatore e saremmo felicissimi di averlo ma la Fiorentina non lo dà via».