Torino Juve: come Mazzarri ha modificato il pressing dei granata

torino meite mazzarri
© foto www.imagephotoagency.it

Il Torino di Mazzarri ha pressato in modo diverso dal solito contro la Juve. Non si è esasperata l’aggressione in avanti

Il Torino di Mazzarri si distingue per un pressing offensivo e marcature a uomo molto intense con duelli individuali a tutto campo. Contro la Juve, i granata hanno leggermente cambiato atteggiamento in fase difensiva.

Il Toro si è disposto con un 532 più prudente, che non aggrediva i bianconeri molto in avanti. La priorità era quella di coprire il centro, riducendo gli spazi tra le linee di modo che la Juve non trovasse ricezioni pericolose. Un esempio nella slide sopra: su De Sciglio, terzino avversario, è Meite (la mezzala) che esce in pressing, non il quinto (Ola Aina) che invece rimane più basso.