Torino – Milan, intrigo per Cerci | Ts

© foto www.imagephotoagency.it

Galliani punta uno tra Maksimovic e Glik: la situazione

Una delle priorità del Torino sul mercato è rinforzare l’attacco: negli ultimi giorni è tornato d’attualità Abel Hernandez, che non ha intenzione di giocare in Championship con l’Hull City nella prossima stagione. L’attaccante uruguaiano, valutato 13 milioni di euro, ha dato mandato al suo procuratore di trovargli una nuova sistemazione, preferibilmente in Italia. La società granata, stando a quanto riportato da Tuttosport, sta pensando di prenderlo in prestito oneroso con diritto di riscatto e di provare a convincere il giocatore a ridursi l’ingaggio di 2,4 milioni da euro a stagione. Al momento, però, è avanti il Chievo Verona, che ha già allacciato i contatti, come vi abbiamo riportato in esclusiva. In corsa, però, anche Bologna e Sassuolo.

GLI INTRECCI – Nel mirino del Torino per l’attacco c’è anche Duvan Zapata: l’altro ieri il suo entourage ha ribadito al Napoli l’intenzione di cambiare aria. Possibile che con il club partenopeo il discorso venga allargato a Matteo Darmian, ma il Torino valuta anche l’opzione Stefano Okaka, che però ha chiesto 1,5 milioni di euro a stagione, e Alberto Paloschi, inseguito dalla Fiorentina e per il quale il Chievo spara altissimo. Con il Napoli comunque è in ballo anche il discorso Jorginho. Mollato, invece, Omar El Kaddouri: per il centrocampo si punta anche ad Albin Ekdal, per il quale sono stati riallacciati i contatti con il Cagliari.

L’INTRIGO – In standby, invece, la pista Alessio Cerci, che potrebbe condurre al Milan uno tra Nikola Maksimovic e Kamil Glik. L’esterno ha aperto al ritorno, del resto Sinisa Mihajlovic non lo ritiene indispensabile. La cessione in prestito di Cerci al Torino è l’alternativa allo sconto chiesto da Adriano Galliani sui 12 milioni o poco più chiesti per uno dei due difensori.