Connettiti con noi

Hanno Detto

Vecchioni: «Scudetto? una liberazione dopo dieci anni. Superlega idea fascista»

Pubblicato

su

Il celebre cantautore e tifosissimo dell’Inter Roberto Vecchioni ha parlato dopo la vittoria dello Scudetto per i nerazzurri

Dopo la vittoria dello Scudetto Inter sulle pagine del Corriere dello Sport ha parlato il celebre cantatore e tifoso nerazzurro Roberto Vecchioni. Ecco le sue parole.

ATTESA – «Dieci anni lunghi una vita, è un evento. Da 4 o 5 giornate mi sentivo sereno era ormai chiaro che nessuno avrebbe potuto raggiungerci»

DECENNIO JUVE – «Mi godo le vittorie della mia squadra senza compiacermi delle disgrazie altrui, la sintesi dello Scudetto è un urlo di liberazione come se fossimo usciti di prigione»

CONTE – «Diverso dagli altri allenatori che massificano 40 giocatori avanti tutti insieme, lui sa aspettare e colpire. Adesso sembra un’interista vero»

CICLO – «Non saprei, è un allenatore da campionato che capisce cosa non va e partita dopo partita rimedia. In Europa però non va così»

SUPERLEGA – «Non voglio ricordarmene, ho detestato l’idea dal primo istante, arriva da un personaggio che non amo sembra una una trovata fascista»

NAPOLI – «Spero che vada in Champions e sono superstizzioso, mi vesto sempre allo stesso modo per le partite»