Connettiti con noi

Champions League

Zero punti dopo 2 giornate di Champions: Hojlund, Bonucci e Di Maria hanno ancora speranze?

Pubblicato

su

Bonucci

Manchester United, Union Berlino, Benfica. Sono alcune delle squadre accomunate a zero punti dopo 2 giornate di Champions League…

Manchester United, Union Berlino, Benfica. Sono alcune delle squadre accomunate a zero punti dopo 2 giornate di Champions League e con diversi gradi di rimpianto per quel che non sono riusciti a raccogliere. I Red Devils hanno da dolersi dei disastri combinati da Onana, che hanno reso ininfluente la grande serata di un altro ex della Serie A, quell’Hojlund ex Atalanta, protagonista di una doppietta contro il Galatasaray. Bonucci ha visto la sua squadra passare clamorosamente dal 2-0 al 2-3 con il Braga e adesso l’Union Berlino deve sconfiggere il Napoli se vuole avere qualche speranza di rientrare in corsa. Quanto a un altro dal passato bianconero, Angel Di Maria, l’immagine di lui in panchina con il ghiaccio sulla coscia è sembrata l’atto di resa del Benfica a San Siro, con una sconfitta per 1-0 che avrebbe potuto essere molto più netta. Ci sono speranze di qualificazione per chi raccoglie zero punti nei primi 180 minuti? Andiamo a vedere cos’è successo nella scorsa edizione di Champions League.

RANGERS – Con 7 gol presi tra Akax e Napoli, gli scozzesi non si sono più ripresi. Finendo per chiudere il girone addirittura con zero punti.
PORTO – Sconfitto 2-1 a Madrid dall’Atletico, il Porto alla prima gara casalinga esce umiliato 4-0 dal Bruges. Eppure, riesce in una sterzata incredibile e con 3 vittorie di fila arriva addirittura a qualificarsi con una giornata d’anticipo!
VIKTORIA PLZEN – Vittima designata in un girone con Bayern, Inter e Barcellona,. Nel suo caso, avere chiuso senza raccogliere neanche un pareggio è più che giustificabile.
MARSIGLIA – I francesi partono male, sconfitti a Londra dal Tottenham e sl Velodtome dall’Eintracht Francoforte. Ma il girone è talmente equilibrato al ribasso che arriva all’ultima giornata e da ultimo in classifica sfiora il sorpasso sugli inglesi: all’intervallo il Marsiglia era qualificato, poi Lenglet e Hojberg determinano l’eliminazione.
LIPSIA – I tedeschi vengono brutalizzati dallo Shakhtar e perdono 2-0 al Bernabeu. Con 4 vittorie di fila, accedono agli ottavi, dimostrando che è più che possibile superare una brutta partenza.
JUVENTUS e MACCABI HAIFA – Unico girone con due squadra ferme a zero, date le sconfitte di entrambe con Psg e Benfica. In più, si rubano i punti a vicenda negli scontri diretti, firmando ulteriormente la loro condanna