Roma, Monchi studia i primi due colpi per Di Francesco

monchi roma
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Roma: Acerbi per la difesa e Berardi per l’attacco sono i primi regali che il ds potrebbe fare al nuovo allenatore. Il primo compenserebbe l’eventuale partenza di Rudiger in direzione Inter

L’accelerata sul futuro allenatore della Roma è stata improvvisa. La società giallorossa, dopo settimane di dubbi e perplessità, ha scelto Eusebio Di Francesco. Non appena il nuovo direttore sportivo Monchi ha capito quali sarebbero state le intenzioni di Spalletti, ormai pronto a firmare con l’Inter, è arrivata la virata decisa sull’allenatore del Sassuolo. Che, in fin dei conti, accontenta un po’ tutti: la Roma aveva bisogno di un profilo giovane, italiano e ben voluto dalla piazza, ma soprattutto da Francesco Totti (che, non a caso, ha avuto voce in capitolo nella trattativa). Pallotta ha così preso tanti piccioni con una sola fava, scegliendo un tecnico che ha tutte le carte in regola per poter lavorare bene nella Capitale, un posto che già conosce e che per questo può maneggiare con estrema cura. L’obiettivo di Monchi è quello di mettere nelle condizioni Di Francesco di poter avere una rosa di giocatori il più possibile conforme al 4-3-3 ammirato in questi anni a Sassuolo: gioco verticale, uomini con passo e centrali di difesa che riescano a supportare la spinta offensiva della squadra.

UNO DIETRO, L’ALTRO DAVANTI – Proprio per questo motivo, ma anche e soprattutto in vista di una sempre più probabile cessione di uno fra Rudiger e Manolas, Monchi sta puntando con decisione su Francesco Acerbi. Classe ’87, è per rendimento uno dei migliori difensori della Serie A e ha già testato, senza successo, cosa significa giocare in una grande squadra. Col Milan ci furono più ombre che luci, ma da quel momento Acerbi ha svoltato, soprattutto nel momento in cui il Sassuolo gli ha dato la fiducia che gli era mancata in rossonero. Con una decina di milioni l’affare può andare in porto. L’altro colpo in canna è invece Domenico Berardi, ma in questo senso c’è da battere la fortissima concorrenza dell’Inter. Berardi, però, ha un rapporto speciale con Di Francesco e questo aspetto può essere determinante per un eventuale approdo alla Roma. Monchi ci lavora e sa che, con 25 milioni, anche il pretenzioso Squinzi potrebbe ammorbidirsi. Per proseguire sulla scia lasciata da Spalletti serve questo e altro: a Trigoria non si può più perdere tempo.

Condividi