Anelka: «Vieira mi schiaffeggiò col pene»

© foto www.imagephotoagency.it

Uno stralcio emblematico della biografia dell’ex attaccante francese

Adesso che la sua carriera è praticamente finita, Nicolas Anelka può tornare indietro ai giorni in cui era un attaccante dell’Arsenal. Il francese in questi giorni fa parlare di sè per uno stralcio della sua autobiografia, scritta in teoria quache anno fa e rimbalzata, non si sa per quale motivo, solo in queste ore sui siti spagnoli. Anelka racconta un episodio veramente molto imbarrazzante avvenuto ai tempi dei “Gunners”, quando fu schiaffeggiato dall’allora capitano Patrick Viera (ora dirigente del Manchester City). La particolarità di quanto accaduta sta nel come fu schiaffeggiato all’epoca l’attaccante francese, ex Juventus e Real Madrid tra le altre, ovvero con il pene del compagno di squadra…

IL PENE DI VIEIRA – Così Anelka: «La mia carriera all’Arsenal andava bene, poi un giorno, contro il Fulham, sbagliai un gol solo davanti al portiere. Vieira mi guardò subito male e lì capii che ci sarebbero state conseguenze». Ecco cosa accadde: «Negli spogliatoi, sotto la doccia, Vieira mi provocò ed io gli risposi come forse non avrei dovuto: una volta seduti mi schiaffeggiò con il suo pene, un salmone di 35 centimetri! Potete immaginare il mio imbarazzo. Capii che dovevo andarmene quando anche Ashley Cole disse: “Ora è il mio turno?” ed Arsene Wenger, l’allenatore, rise quando raccontai tutto e disse: “E’ per questo che lui è il capitano”». Mah.