Atalanta, Gasperini vuole la Coppa Italia e punta la Champions

Gasperini Gomez Atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Dea punta a fare bottino pieno puntando dritto alla vittoria della Coppa Italia e alla conquista di un posto alla prossima Champions League

Dopo la netta vittoria in Coppa Italia per 3-0 ottenuta sulla Juventus, l’Atalanta non è più da considerarsi tra le rivelazioni di questo campionato candidandosi di diritto tra le squadre che puntano al quarto posto. L’ottimo gioco espresso e i grandi risultati ottenuti anche contro le big del campionato come il 4-1 rifilato all’Inter, la rimonta sulla Roma da 3-0 a 3-3 e la vittoria netta di coppa sulla Juve fa sognare in grande la tifoseria bergamasca. Dopo le due qualificazioni consecutive in Europa League dei due campionati scorsi ora è il momento di provare a conquistare l‘Europa dei grandi.

A dichiararlo è lo stesso tecnico Giampiero Gasperini ai microfoni di Sky sport: «Ci sono nove squadre nel giro di pochissimi punti. A diciassette giornate dalla fine tutti possono sperare con questa classifica. Tante squadre si sono rinforzare per raggiungere l’Europa. Sarà una battaglia dura». Il tecnico di Grugliasco pone l’accento anche sull’ottimo operato della società,sull’affiatamento della squadra in questi anni e sulla spinta del pubblico: «Non ci sono segreti, siamo un gruppo solido perché ci conosciamo da qualche anno. I nuovi arrivati hanno sempre grande entusiasmo. Abbiamo una dirigenza molto attenta e un grande pubblico, sono questi i piccoli segreti che consentono ai giocatori di esprimersi al meglio».

Il tecnico ha parlato pure di mercato, che in questa sessione è stato un po’ sterile, sottolineando la coperta corta nel reparto offensivo visti gli impegni che la squadra dovrà affrontare: «In questo mercato siamo stati piuttosto statici. Davanti siamo rimasti scoperti, anche numericamente. Ci manca almeno un giocatore in attacco. Quello offensivo è un reparto fondamentale, perché il nostro momento di crescita è nato con l’esplosione di Zapata e Gomez. Sono giocatori che danno valore aggiunto alla squadra. E’ un settore che tutte le squadre cercano di migliorare perché è importante. Evidentemente il mercato non ha permesso nuovi innesti”. Nessun arrivo importante, né partenza di rilievo (oltre al prestito scaduto di Emiliano Rigoni)».